menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bigoli con l'anitra: la ricetta della tradizione vicentina

Questo grande classico del nostro territorio è dedicato alla Madonna del Rosario. Il risultato è assicurato ma sono necessari ottimi ingredienti

Il 7 ottobre 1571 la flotta cristiana della “Lega santa"  ottenne una schiacciante vittoria sull’impero ottomano nella battaglia di Lepanto svoltasi nel golfo di Corinto, grazie al grande contributo degli uomini della Serenissima.
La vittoria navale impedì all’impero ottomano di conquistare l’Europa, almeno per un secolo. Nel 1683, infatti, il pericolo si materializzò nuovamente. E l’esercito cristiano respinse gli ottomani a Vienna l’11 settembre dopo un assedio durato mesi. Per celebrare la vittoria, papa Paolo V istituì il 7 ottobre la festa della Madonna della Vittoria, che poi fu trasformata nella festa della Madonna del rosario.

Classico piatto vicentino e veneto del periodo sono i “bigoli” al ragù d’anatra. I bigoli o “bigoi” si possono ritenere la pasta più tradizionale del Veneto.

Sono degli spaghetti di diametro di circa 2 millimetri e lunghi circa 25 centimetri, si ottengono facendoli passare nel bigolaro, uno speciale torchio in bronzo dal quale si ottengono questi grossi spaghetti dalla superficie ruvida.
Nel corso della loro preparazione si consiglia di impastare per circa 20 minuti e lasciare essiccare per almeno 24 ore.

Questo tipo di pasta, tipico della tradizione contadina, risale ai tempi della Serenissima, e la leggenda racconta che, nell’anno 1604, un pastaio di Padova ricevette autorizzazione da parte del Consiglio del Comune a brevettare un’apposita macchina per la lavorazione della pasta, si trattava del bigolaro.

Ingredienti per preparare i bigoli con sugo d’anatra
2 petti d’anatra
1 cipolla
1 costa di sedano
2 carote
1 bicchiere di vino rosso
10 gr di burro
brodo di anatra
olio extra vergine di oliva
sale e pepe q.b.
Come preparare un ragù d’anatra perfetto
Fate una brunoise con le verdure per il soffritto e mettetele a soffriggere dolcemente con olio e burro. Intanto tagliate i petti di anatra fino a ridurli a tocchettini. Dopo 5 minuti aggiungete la carne d’anatra, sfumate con il vino, lasciate evaporare.

Correggete di sale e pepe, bagnate con il brodo e lasciate cuocere a fiamma bassa per almeno 25 minuti. Ricordatevi di rimescolare ogni tanto e di aggiungere un mestolino di brodo se il ragù si asciuga troppo.

Cuocete i bigoli (comprateli artigianali di un pastificio di qualità) in acqua salata per 5 minuti e condite con il sugo d’anatra e una spolverata di Parmigiano. Per renderli più golosi aggiungete una macinata di pepe.
Bigoli con anatra ricetta tradizionale veneta, come fare il piatto perfetto
Tagliate la carne con il coltello, richiederà più tempo, ma è tutta un’altra cosa, fidatevi. Se volete, potete sostituire il bicchiere di vino con una quantità inferiore di calvados o di Cognac, cercate però di non “perdere” la nota dolce della carne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lotto, raffica di vincite con la stessa combinazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento