menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da Facebook

Foto da Facebook

Chef stellato dona il cibo ai poveri

Alessandro Dal Degan ha il ristorante vuoto e il frigo pieno, così ha lanciato un appello e regala un pasto caldo a chi ne ha bisogno

É primavera in Altopiano, la natura è splendida, la Pasqua si avvicina, ma i turisti non potranno venire, il Veneto è in zona rossa. Così il ristoratore Alessandro Dal Degan cuoco stellato, titolare de La Tana Gourmet e l’Osteria della Tana di Asiago ha lanciato un appello sulla sua pagina Facebook. La voce gira, le chat la condividono, il Corriere della Sera gli dedica un articolo. 

Chef Dal Degan, vittima come altri ristoratori delle restrizioni per la pandemia, ha scritto una lettera aperta a tutti: "clienti, amici e non”.

"È un momento storico di enorme difficoltà. Lavorativa, sociale ed economica.
Abbiamo ricevuto testimonianze di molte persone che non riescono a portare un pezzo di pane in tavola. E molte di queste persone non lo vogliono far sapere per vergogna.
La vergogna, a nostro avviso, è tutt’altra cosa.
Quindi, senza vergogna alcuna, se qualcuno ad Asiago o zone limitrofe, si trovasse in questa situazione ci scriva in privato.
Non importa che sia conosciuto o meno, non importa che sia o sia stato mai nostro cliente, non importano razza, età, colore della pelle, religione, sesso o orientamento politico.
Abbiamo magazzini pieni di pane, pasta, riso e farina che possono diventare un piatto caldo; molti dei quali non possiamo vendere ed andrebbero buttati via.
Rimarrà un segreto tra noi e te, nessuno lo verrà mai a sapere.
Non siamo ricchi, mai stati e mai lo saremo probabilmente, non abbiamo grandi possedimenti, ma abbiamo il modo di donare un sorriso, che magari diventerà anche il nostro sorriso in questo momento triste.
Se siete nelle condizioni di aver bisogno scriveteci. Fatelo solo se realmente ne avete bisogno, consci che se non fosse vero sarebbe come rubare.
Non fatevi problemi a chiedere aiuto, magari un giorno noi avremo bisogno di chiederlo a voi e ci piacerebbe poter contare su qualcuno.
Sono i gesti come questi che fanno credere ancora che il mondo possa essere un posto migliore dove la generosità incondizionata, la gentilezza e la bontà d’animo possano trionfare."

Alessandro Dal Degan, quarant'anni, stella Michelin, tra i cuochi più bravi d'Italia, ha aperto un ristorante gourmet nel 2015 ad Asiago, poi ha ampliato l'offerta con un bistrot vicino alle piste da sci Kaberlaba. Siamo in zona rossa, ha la dispensa piena di prodotti: sughi, salse, pasta, riso e farina.

Ha saputo che vicino a lui ci sono persone in difficoltà e ha immediatamente deciso di donare senza chiedere nulla in cambio.

Un grande cuore, una grande generosità, non ha pensato alla crisi che sta vivendo, ma di offrire un pasto caldo a chi ne ha bisogno, nella speranza di un mondo migliore. 

"Ogni giorno, vedere la nostra cucina e la nostra sala, in questa condizione “sopesa ” ci provoca un gran dolore. Non vediamo l’ora di riaccendere i fornelli a pieno regime e potervi accogliere Intanto chi lo volesse puo ordinare take away."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

social

La Barricata sul Costo è in vendita

Attualità

Covid-19, contagiata una operatrice sanitaria già vaccinata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento