Strage di Barcellona: la testimonianza della tragedia

Una foto simbolo, pubblicata su twitter da Marika una ragazza veneta che si trovava nella città spagnola giovedì durante l'attacco dei terroristi

"Ho visto per la prima volta cos'è il terrore.Io sto bene. Siamo chiusi dentro una libreria. Sembra ci facciano uscire.La città è presidiata.Siamo stanchi e non posso attraversare Barcellona.Attentatore in giro.Polizia ovunque"

Con questo drammatico messaggio su twitter Marika Zorzi, freelance padovana ma legata anche alla città di Vicenza, testimone sui luoghi dell'attentato di giovedì a Barcellona, ha commentato su twitter i terribili momenti vissuti mentre si trovava vicino alle Ramblas.

Venerdì al telefono Marika ha raccontato che ora nella città catalana la situazione è rientrata nella norma "La città continua a vivere, sembra che ieri non sia successo niete: la mia è  una generazione che deve fare i conti con un certo tipo di cose - racconta - è stata comunque un'esperienza terrificante, io ho attraversato le Ramblas proprio mentre la gente cominciava a muoversi, e sono riuscita a infilarmi in una stradina. Non ho visto i corpi, ho solo sentito le urla e intravisto la gente che scappava in preda al panico"

Momenti terribili che però, come sottolinea Marika : "Non devono levare la forza di vivere e Barcellona ha reagito. Io non ho dormito e oggi sono andata alla manifestazione al grido di "no tinc por", "io non ho paura" in catalano".

La foto sta facendo il giro del web come simbolo del dolore per quello che è accaduto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Guida Michelin 2021: gli otto ristoranti stellati nel vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento