rotate-mobile
La ricerca ha prodotto 382 risultati per 26 pagine. Vedi anche la zona borgo berga
Ricerca Avanzata
Non ci fu condotta antisindacale: la TreEmme vince la causa

Non ci fu condotta antisindacale: la TreEmme vince la causa

La conceria di Zermeghedo era stata travolta in un caso giudiziario di portata regionale dopo una protesta organizzata da Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil: le cui accuse nell'ambito della applicazione dei contratti nel settore pelle sono state smontate dal giudice del lavoro berico. E così sul fronte politico e sindacale si moltiplicano mal di pancia e ipotesi di «redde rationem» interni dopo che il caso era sbarcato in Regione

«Piatto Stellato», la spy story travolge il Veneto

«Piatto Stellato», la spy story travolge il Veneto

Il capocentro dei servizi segreti civili del Nordest sarebbe indagato per una presunta rivelazione da codice penale al vicentino Domenico Mantoan, ex direttore generale della sanità. E nei palazzi del potere si vocifera di un sistema trasversale di connivenze già ribattezzato «la Loggia del golf» che accoglierebbe al suo interno una platea insospettabile di personaggi alto di gamma

Caso Miteni, l'Arpav sulla graticola degli ecologisti

Caso Miteni, l'Arpav sulla graticola degli ecologisti

Mentre a Borgo Berga il processo per l'affaire Pfas entra nel vivo, i comitati puntano l'indice sulla agenzia ambientale della Regione Veneto accusandola di non avere agito al meglio per quanto riguarda la vigilanza sul sito industriale trissinese: frattanto uno studio pubblicato su Science disvela nuovi rischi sui feti causati dai derivati del fluoro

Caso Pfas? «Miteni vittima sacrificale»

Caso Pfas? «Miteni vittima sacrificale»

Le difese della società al centro di un colossale processo per disastro ambientale spiegano come la natura dei reflui prodotti fosse stata comunicata agli enti gestori. I quali però in udienza replicano a muso duro definendo non sostanziata la lettura dei legali. E intanto emerge ancora il dramma della estrema difficoltà dei controlli nei confronti delle industrie chimiche da parte degli enti pubblici

Caso Pfas, uno spettro aleggia su Arpav e magistrati

Caso Pfas, uno spettro aleggia su Arpav e magistrati

Una annotazione bollente redatta dai carabinieri del Noe potrebbe inguaiare l'agenzia ambientale e alcune toghe mentre a Borgo Berga si vocifera di pressioni «indicibili» e di un fascicolo inaccessibile che toglie il sonno a pezzi dell'economia, della politica e delle istituzioni del Veneto. I quali temono che quel faldone d'inchiesta «stranamente» archiviato possa trasformarsi «in un vaso di Pandora»

VicenzaToday è in caricamento