Giovedì, 29 Luglio 2021

Baccalà in umido con uvetta

Una rivisitazione delicata del prelibato pesce che ben si associa con la frutta. Annotate subito la ricetta proposta da /guidecucina.pianetadonna.it

(foto: www.salepepe.it)
  • Categoria

    Secondo
  • Difficoltà

    Facile

Ingredienti:

Baccalà dissalato
Olio di oliva
Cipolla
Patate
Pomodori freschi maturi
Padella antiaderente
Uvetta sultanina
Vino bianco

Procedimento

Iniziate la preparazione del baccalà in umido con l'uvetta prendendo un trancio di baccalà dissalato (nel caso abbiate acquistato lo stoccafisso, assicuratevi di lasciare quest'ultimo un'intera notte immerso in abbondante acqua fresca, così da eliminare il sale in eccesso e riportare il pesce ad una consistenza adeguata). Non devono mancare cipolla, olio di oliva, pomodori freschi e maturi, patate, vino bianco nonché uvetta sultanina. Lasciate rinvenire l'uvetta in acqua per circa un paio di ore, poi strizzatela con un panno asciutto.

Il baccalà non va tagliato a cubetti bensì a filetti: così facendo cuocerà in breve tempo senza perdere le proprietà organolettiche. Fatto ciò, provvedete ad eliminare eventuali spine e tutta la pelle.
Tritate quindi la cipolla e fatela imbiondire a fuoco medio in una padella antiaderente. Aggiungete i vostri filetti di baccalà e fateli leggermente rosolare da entrambi i lati. Sfumate nuovamente con dell'altro vino. Prima che evapori completamente, versate nella padella l'uvetta sultanina ben strizzata e le patate lessate e tagliate a spicchi. Lasciate poi cuocere a fiamma bassa per due minuti.

Mentre l'uvetta assorbe gli umori del vino e del pesce, pelate i pomodori: se questa operazione presenta difficoltà, immergeteli per qualche secondo in acqua bollente, vedrete quanto sarà facile mondare la buccia. Tagliate i pomodori a cubetti lasciando fuoriuscire l'acqua e parte dei semi, fate cuocere qualche istante e poi cospargete il baccalà con acqua tiepida fino a coprire il tutto, tenendo in cottura, a fiamma bassa, per circa mezz'ora.

Il tempo di cottura dipende dalla quantità del vostro baccalà e dallo spessore dei filetti. Se l'acqua dovesse evaporare completamente, versatene ancora un po' così da non far bruciare il pesce e non perderne il delizioso sughetto. Quando il baccalà in umido con l'uvetta sarà pronto, prendete un bel piatto di ceramica bianca, disponete i vostri filetti di baccalà con l'uvetta, versate sopra un po' della riduzione del sugo di cottura ed un filo d'olio di oliva a crudo!

La ricetta

Cucinare un baccalà in umido con aggiunta di uvetta è un'ottima idea per un pranzo, o una cena, a base di pesce. Procuratevi un trancio di baccalà dal pescivendolo di fiducia. A differenza del merluzzo che viene venduto fresco, il baccalà rappresenta la versione essiccata al sole del medesimo pesce (lo stoccafisso, a sua volta, viene ottenuto tramite essiccazione all'aria).
 

Cucinare un baccalà in umido con aggiunta di uvetta è un'ottima idea per un pranzo, o una cena, a base di pesce. Procuratevi un trancio di baccalà dal pescivendolo di fiducia. A differenza del merluzzo che viene venduto fresco, il baccalà rappresenta la versione essiccata al sole del medesimo pesce (lo stoccafisso, a sua volta, viene ottenuto tramite essiccazione all'aria).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baccalà in umido con uvetta

VicenzaToday è in caricamento