Suicidi imprenditori, Zaia: "Un bollettino di guerra" e sabato manifestazione a Schio

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, commenta l'ennesimo suicidio tra gli imprenditori, Alessandro Crivellaro di Schio, Vicenza: "60 vite umane perse". Sabato manifestazione di Veneto Stato

"Un autentico bollettino di guerra" è il giudizio del presidente del Veneto Luca Zaia, sul lungo elenco di imprenditori che si tolgono la vita. Zaia lo ha osservato commentando il gesto estremo del tecnico informatico di Schio. "In un anno abbiamo perso 60 vite umane. Purtroppo il 68% di tassazione significa non stare più sul mercato. Se ti fanno un controllo in azienda devono tornare a casa con un verbale, se hai una multa da pagare i tassi che lo Stato applica ai nostri imprenditori sono da usura". SI GETTA DAL 9° PIANO

Zaia ha ricordato che "gli imprenditori veneti non chiedono contributi a pioggia ma di poter lavorare. La Regione ha attivato la settimana scorsa l'attività di microcredito per le imprese. La verità è che ora dobbiamo chiedere che si allenti la morsa della tassazione e che l'economia possa ripartire". "Una sistema ci sarebbe: applicando il costo della spesa pubblica del Veneto a tutta Italia ci sarebbe un risparmio di 30 miliardi di euro, risorse - ha concluso Zaia - che potrebbero essere utilizzate per promuovere l'economia".

LA MANIFESTAZIONE

"Mentre le primedonne padane litigano, gli imprenditori Veneti si suicidano. Mentre le correnti politiche interne alla Lega si sbranano per i resti di ciò che fu un'armata invincibile e la politica romana ora si interroga su come risolvere la questione Grillina, l'economia del Veneto viene smantellata giorno dopo giorno da un sistema economico e fiscale parassitario, lasciando sulla strada i corpi di imprenditori sempre più incapaci di comprendere il motivo per cui sono stati abbandonati a se stessi".

Lo afferma Ruggero Zigliotto, segretario provinciale vicentino di Veneto Stato, movimento politico trasversale che propone l'indipendenza del Veneto sul modello cantonale svizzero. Sabato alle ore 16,00 il movimento organizza una manifestazione di Resistenza Veneta a Schio con raduno davanti alla stazione FS e con un corteo che giungerà al Duomo. "Facciamo appello ai cittadini e al mondo delle imprese a cui chiediamo di partecipare numerose", afferma il segretario Zigliotto, "per ritrovare quel senso di Comunità che ha contraddistinto le generazioni venete passate che fecero uscire il Veneto dal degrado economico". "Ora serve un salto culturale", conclude Zigliotto, "serve comprendere che finché rimarremo ostaggio dello stato italiano, finché saremo colonia dello stesso, non ci sarà futuro per i nostri giovani, per la nostra terra. INDIPENDENZA! vogliamo un VENETO STATO INDIPENDENTE!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Perde il controllo dell'auto e finisce contro un camion in sosta: 18enne muore sul colpo

  • Stop alle corse sulla strada del Costo: arrivano autovelox e targa system

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Operaio 34enne trovato morto in fabbrica

  • Schianto semi frontale tra auto: sei feriti, paura per due bimbi piccoli a bordo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento