menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo striscione affisso fuori dalla

Lo striscione affisso fuori dalla

"Per voi non andrà tutto bene", lo protesta silenziosa di Movimento Italia Sociale

"Gli italiani sono esasperati ed il Governo e l’intera classe politica e dirigente saranno chiamati a rispondere degli enormi danni causati”   

“La imbarazzante e disastrosa gestione, da parte del Governo, dell’emergenza Covid – spiega in una nota il Movimento Italia Sociale Vicenza – sta provocando pesantissimi danni sul piano economico e sociale. È sotto gli occhi di tutti come la situazione stia mettendo a nudo la totale incapacità della classe dirigente alla guida dello Stato di far fronte a scenari gravi ed impegnativi come quello attuale".

"I provvedimenti contenuti nei Dpcm attraverso i quali il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte detta i termini per controllare l’emergenza sanitaria, economica e sociale si stanno rivelando fallimentari su tutti i piani - continuano - Sanità, istruzione, lavoro, economia, servizi pubblici: non c’è comparto nel quale la situazione sia sotto controllo, palesando improvvisazione ed incapacità di gestione". 

"Disposizioni surreali, a tratti deliranti, con l’aggravante di un evidente eccesso di potere, stanno minando i diritti fondamentali dei liberi cittadini e mettendo a repentaglio la tenuta dell’economia nazionale - sottolineano - interi settori della quale sono stati messi in ginocchio o già irreversibilmente condannati. Intere categorie di lavoratori, imprenditori, commercianti si stanno vedendo negare, su basi incomprensibili, il diritto al lavoro ed ogni legittimo sostegno, sospinte verso la rovina.  Il malcontento e l’insofferenza della popolazione, che sta pagando pesantemente il conto dei disastri governativi,  stanno innescando situazioni di tensione che potrebbero sfociare in disordini ed assumere contorni violenti".

"Lo striscione – concludeono – è stato collocato con intento simbolico davanti la Prefettura per indirizzare direttamente un messaggio di protesta non violento ma diretto, duro e deciso a governo ed istituzioni: terrorizzare i cittadini, attentare alle loro libertà fondamentali e distruggere in maniera insensata ed indiscriminata interi settori dell’economia nazionale, decretando la rovina di milioni di lavoratori e famiglie, è operazione colpevolmente irresponsabile e pericolosa; gli italiani sono esasperati ed il Governo e l’intera classe politica e dirigente saranno chiamati a rispondere degli enormi danni causati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento