menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scintille tra Rucco e Fdi: "Berlato si ricordi che la città non è ricattabile da nessuno"

Gli attacchi sferrati dagli esponenti del partito presieduto da Giorgia Meloni hanno portato il primo cittadino di Vicenza ad una replica "senza esclusioni di colpi"

Fratelli d'Italia vuole risposte dal Comune su Bocciodromo, bilancio e Aim altrimenti minaccia di mostrare il proprio dissenso in aula. "Ricatti" che vengono rispediti al mittente dal primo cittadino Francesco Rucco: "E’ ben noto a tutti che la città di Vicenza sta lavorando per rialzarsi dal dramma del lockdown e che in questa fase abbiamo come stella polare un obiettivo un po’ più importante dell’autodistruzione, testimoniato dall’atteggiamento di Sergio Berlato", commenta il sindaco.

"Premesso che non credo che la politica si faccia a colpi di conferenze stampa in cui si proclama “o si fa come dico io o si va tutti a casa – continua Rucco – ricordo che le decisioni vengono sempre prese collegialmente e che Fratelli d’Italia è rappresentata, oltre che in Consiglio, anche in Giunta comunale, quindi certe affermazioni le respingo al mittente perchè quello che è uscito sulla cronaca di oggi è la rapppresentazione di una componente della maggioranza che sembra essersi persa qualche puntata".

"Posso capire la battaglia politica sul Bocciodromo - sottolinea - su cui peraltro Fdi avrebbe potuto incidere in maniera decisiva tramite il proprio assessore di allora, meno il pettegolezzo sulla fusione con Agsm. Possono essere le priorità di Berlato queste, la prima solo ideologica, la seconda solo politica per far sapere che esiste. Ma ci sono sedi adeguate per discutere, confrontarsi e fare sintesi dei punti di vista di ognuno di noi, e l’europarlamentare finge di dimenticarsene. Come pare non sapere che nell'assestamento di bilancio che andremo a discutere in Consiglio comunale a luglio, ci sono misure economiche molto forti a sostegno di cittadini e attività per un ammontare di 2 milioni e 220mila euro, oltre a tutte le iniziative già adottate finora".

"Se qualcuno pensa di trasformare il Consiglio comunale di Vicenza nel terreno in cui consumare le rappresaglie del confronto interno al partito cui appartiene Berlato, semplicemente non ci sto - spiega Rucco - Siamo stati scelti dalla maggioranza dei cittadini di Vicenza per governare e non per essere un’Amministrazione eterodiretta, qui si tratta di fare le scelte migliori e di declinare il progetto con cui abbiamo battuto la Sinistra nel 2018, e lo stiamo facendo".

"Allora sono io che chiedo a Fratelli d’Italia di spiegare quale apporto intenda dare alla crescita ed al miglioramento della città - conclude - attraverso atti concreti, proposte di delibere, scelte vere e non retorica da regalare alla stampa che, francamente, inizia ad annoiare, oltre a me, soprattutto la città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

social

Enego: famiglia di orsi al Rifugio Valmaron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento