rotate-mobile
Politica

Chiesti indietro gli scatti ai prof, Berlato: "Figuraccia del governo"

Il coordinatore provinciale del Pdl di Vicenza a proposito della richiesta di restituzione degli scatti di anzianità agli insegnanti: "Scaricabarile. Come faranno a fare le vere riforme?"

"Da giorni assistiamo al goffo tentativo di risolvere il problema creato dalla richiesta di rimborso presentata ad insegnanti ed ausiliari scolastici per gli scatti di anzianità da loro incassati nel 2013". L'onorevole Sergio Berlato, coordinatore vicentino del Pdl, interviene sul prelievo di circa 700 euro lordi per dipendente, da riscuotersi in rate da 150 euro circa, secondo un provvedimento diramato dal ministero dell'Economia. 


"Saccomanni ne ha successivamente preso le distanze, definendosi come “mero esecutore dei pagamenti del personale scolastico, per conto del ministero dell’Istruzione” rinviando così la responsabilità a quest’ultimo. Dal canto suo, il Ministro dell’Istruzione Carrozza ha scaricato la responsabilità sul suo apparato ministeriale, reo di procedere per “inerzia amministrativa” e di non averle comunicato in tempi utili i termini di questo “impiccio burocratico - analizza Berlato - Purtroppo non è la prima volta che il Governo deve correre ai ripari per eliminare qualche figuraccia amministrativa, ma il siparietto messo in scena dai ministri responsabili rende tutta la faccenda ancora più surreale. Alla luce di simili ed emblematici episodi, viene naturale chiedersi come questo Governo possa avviare le necessarie riforme utili a traghettare il Paese fuori dall’empasse in cui sta ristagnando. Nostro malgrado, dobbiamo prendere atto che questo esecutivo non perde occasione per dimostrare evidenti lacune nella capacità di risoluzione dei problemi ed una sempre maggiore confusione riguardo la direzione in cui muoversi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesti indietro gli scatti ai prof, Berlato: "Figuraccia del governo"

VicenzaToday è in caricamento