rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica Schio

Sanità pubblica, ancora polemiche nell'Alto vicentino

Dopo il maxi corteo di protesta di sabato scorso conclusosi a Santorso il segretario scledense del Pd punta l'indice contro il silenzio degli amministratori regionali e locali

«Siamo sconcertati di fronte al totale silenzio da parte degli amministratori locali, regionali e della sanità in seguito alla manifestazione di sabato 16 ottobre. La partecipazione massiccia ha testimoniato che il problema dell'accesso alla sanità pubblica è reale e sentito da tutto il territorio dell'Alto vicentino». Usa queste parole Daniele Dalla Costa in una nota diramata ieri nella sua veste di segretario del Pd scledense. Il commento, garbato nella forma, ma estremamente duro nel contenuto, arriva a quasi una settimana dalla grande manifestazione che ha portato diecimila persone a sfilare in corteo tra Schio e Santorso, sede quest'ultima dell'ospedale del comprensorio. La protesta era stata organizzata contro la gestione della sanità regionale nell'Alto vicentino. «La manifestazione - attacca Dalla Costa in riferimento al fatto che il corteo è stato animato da cittadini di ogni colore politico o che con la politica non hanno nulla a che fare - è stata totalmente apolitica e non contro qualcuno: il Comitato per la tutela della salute pubblica nell'Alto vicentino non ha certo lanciato accuse agli amministratori o all'Ulss, ma ha voluto ribadire il concetto che ogni cittadino ha diritto ad una sanità pubblica e non può essere costretto a rivolgersi al privato quando manca il pubblico. Allora perchè - si chiede Dalla Costa - nessuno dei responsabili o degli amministratori ha rilasciato un commento a riguardo? Forse si vuole far finta che non sia successo nulla? Una marea umana arrivata di fronte all'ospedale per chiedere il diritto ad essere curati non ha sollecitato alcuna attenzione? Non ci aspettavamo di certo che dopo sabato si alzasse un coro di applausi e fioccassero proposte e soluzioni. Tuttavia, questo silenzio ci fa pensare che - fuori dalla campagna elettorale -  ci sia ancora troppa poca considerazione verso le richieste dei cittadini dell'Alto vicentino».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità pubblica, ancora polemiche nell'Alto vicentino

VicenzaToday è in caricamento