Rucco, sindaco in attesa di investitura, sogna: "Vasco nel Menti rinnovato"

Quattro chiacchiere con il nuovo sindaco, mentre fervono le trattative per le cariche di governo della città. Noto tifoso del Vicenza, non esclude di tenersi l'assessorato allo sport

Sindaco, quando arriverà a Palazzo Trissino e che situazione si aspetta di trovare?

L'investitura ufficiale dovrebbe essere stasera o al massimo domani mattina. Spero sia tutto in ordine e naturalmente il primo lavoro sarà capire l'organizzazione del personale per poi procedere con la formazione della giunta. 

La parola d'ordine è discontinuità rispetto i 10 anni di Variati. Ma c'è qualcosa che salverebbe?

Chiariamo subito una cosa, noi non siamo dei rivoluzionari. Salvo tutte le cose buone mentre le cose che non funzionano vanno cambiate. Tra le prime sicuramente le politiche sullo sviluppo turisco, mentre per le seconde la gestione della sicurezza e delle viabilità. 

Per la squadra di governo ha in mente qualche figura "esterna" o i nomi saranno tutti tra gli eletti?

Devo ancora insediarmi. Questo sono riflessioni che faremo una volta entrati. Quella di professionisti esterni è una ipotesi che non escludo, cercherò di capire in base alle esigenze di tutti. 

L'assessore  allo Sport sarà della Lista Rucco?

Non abbiamo preso ancora impegni, ma non necessariamente. La decisione sulla squadra è una questione principalmente di persone. 

Forza Italia chiede di entrare nell'esecutivo, ci sarà spazio per loro nonostante lo scarso risultato elettorale?

Forza Italia fa parte degli squadra ed è  giusto che sia parte anche della Giunta. Sul come ora è ancora prematuro dirlo. 

Aveva detto che, una volta sindaco, si sarebbe aspettato un passo indietro dai cosiddetti "dossierati". Glielo chiederà?

Avevo detto che avrei accettato un loro passo indietro. Ho visto che due ragazzi sono stati eletti e tra l'altro sono stati premiati da molti voti. I fatti che li hanno coinvolti si riferiscono a moltissimi anni fa e queste persone da anni hanno scelto un percorso civico lontanissimo da qualsiasi estremismo. Sulla questione ci sarà eventualmente una riflessione che coinvolgerà tutta la maggioranza.

Il programma

La questione Campo Marzo: un presidio e un aumento dell'organico della polizia locale. Ma è fattibile con le casse comunali?

Campo Marzo è una priorità, al pari della viabilità. Quando si parla di priorità le risorse si trovano e si cerca di far quadrare i conti, dando appunto priorità a quel tipo di investimento. Pe quella zona, poi, è ovvio che non basta la polizia ma la sicurezza deve essere accompagnata da una riqualificazione e da una forte sistemazione dell'arredo urbano per permettere lo svolgimento di iniziative che la rendano viva.

Parlerà con Salvini per soluzioni più forti dal punto di vista della microcriminalità?

Da candidato ho già chiesto a Salvini che mi aspetto dei provvedimenti sulla sicurezza dando più poteri al sindaco. Diamogli il tempo...
 

Altra questione, il Tav. Vicenza dovrà affrontare l'impatto dei cantieri con un impegno non facile per l'amministrazione. Come intende affrontarla?

Aprire subito i contatti con R.F.I. e con il ministero delle Infrastruttre per capire se ci sono le risorse e poi studiare il progetto per valutare l'impatto meno traumatico possibile. Altro punto sul quale faremo sentire la nostra voce sono le compensazioni

Parlando invece di turismo. Ha detto che proseguirà su questa strada. Quindi ancora grandi mostre e Goldin?

Le grandi mostre le faremo, ed è possibile farle ancora anche con Goldin. Però gli accordi economici devono cambiare radicalmete. Nelle casse del Comune devono entrare nelle risorse per ammortizzare i progetti, quindi dovremo avremo un ritorno di almeno un 50 percento sui biglietti venduti che devono servire almeno per coprire le spese. Poi ben venga l'indotto che però non deve essere "mordi e fuggi" e anche su questo bisogna lavorare.

Il Vicenza, il Menti e Vasco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento