menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
l'assessore Elena Donazzan (archivio Elenadonazzan.it)

l'assessore Elena Donazzan (archivio Elenadonazzan.it)

«Scuole venete pronte» alla riapertura, ma pesano «le incertezze del governo»

L'assessore regionale all'istruzione esterna i suoi timori per la ripresa delle attività negli istituti che devono fronteggiare gli obblighi delle disposizioni statali per contenere il coronavirus

Il Veneto è pronto per la riapertura degli istituti, ma su questi ultimi pesano le incertezze che arrivano «dal governo» in materia di contrasto al Covid-19 nel settore scolastico. È quanto sostiene l'assessore all'istruzione della Regione Veneto (la bassanese Elena Donazzan) in una nota diffusa nella mattinata di oggi 5 settembre. «Le amministrazioni comunali del Veneto - si legge - si sono attivate fin da subito, grazie anche al manuale operativo elaborato dall'Ufficio scolastico regionale in collaborazione con l'assessorato all'istruzione della Regione, per far ripartire la scuola nel rispetto delle indicazioni, delle distanze e dell’organizzazione degli spazi, dando serenità a famiglie e docenti». Sempre Donazzan si auspica che tutto il lavoro fatto nel Veneto «non venga ora vanificato dall'ennesimo cambio di rotta o dalla mancanza di chiarezza» da parte del ministero della pubblica istruzione. In ultimo l'assessore dice anche la sua sul problema delle assegnazione delle cattedre: «È peggiorata inoltre anche la situazione dei docenti, negli anni mai risolta, in tema di concorsi e di copertura degli incarichi di ruolo: ci troviamo oggi - si legge - con insegnanti chiamati a prestare servizio in luoghi lontani dall'indirizzo di residenza, con posti vacanti vicini. Si ignorano infine le competenze della didattica, penso al sostegno e alle specializzazioni, e per questo si incaricano a caso gli insegnanti. Era questo il momento per riordinare concorsi ed incarichi, risolvendo l'annoso tema della copertura dei posti di ruolo con logica e rispetto del personale docente». L'assessore in queste ore aveva approfondito la natura dei suoi timori anche durante un sopralluogo al nido Fontanelle e all'Istituto comprensivo Fogazzaro: due strutture che si trovano a Piovene Rocchette nell'Alto vicentino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

social

Enego: famiglia di orsi al Rifugio Valmaron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento