rotate-mobile
Politica

Pfas, Guarda: "Controlli obbligatori anche sugli scarichi industriali"

I controlli sulle acque sono al momento obbligatori solo per gli agricoltori, il consigliere regionale Cristina Guarda, lancia l'appello: "La battaglia contro l'inquinamento da Pfas va combattuta insieme"

"L'agricoltura non sia lasciata sola nella battaglia contro il Pfas". Ha dirlo è la consigliera regionale Cristina Guarda. La giovane politica, eletta nella lista Alessandra Moretti, ha presentato una mozione in Regione per rendere obbligatori anche i controlli sugli scarichi industriali. 

“Si avvii subito un censimento di tutti gli scarichi dell’acqua reflua,- continua il consigliere- compresi quelli industriali che prelevano acqua dalla falda e poi la immettono nei corpi idrici superficiali"

Attualemente la legge regionale prevede l'obbligo dei controlli solo a carico degli agricoltori che devono far analizzare e depurare l'acqua prelevata nei pozzi privati. L'acqua che viene prelevata dalle industri è invece esente dai controlli. Lo scorso 11 maggio anche il Ministero dell'Ambiente, con una nota, aveva suggerito di adottare maggiori precauzioni coinvolgendo anche le industrie. la regione per il momento, però, nonha cambiato le regole. 

“Gli interventi che si stanno pianificando per rispondere all'emergenza PFAS, sia per quanto concerne l'ambiente che la sanità, sono progettati nel rispetto del principio di precauzione e stanno mettendo alla prova il nostro territorio. - ha concluso  - Purtroppo, però, dobbiamo essere consapevoli che fino ad ora la nostra Regione non ha mai avuto un programma, non ha mai pianificato interventi in particolare per quanto concerne la garanzia dell'ambiente, la bonifica, la tanto dimenticata prevenzione ambientale, la “green economy”... E naturalmente ne stiamo pagando le conseguenze: inquinamenti vasti che vanno sempre ad incidere sulle tasche dei contribuenti per riparare al danno”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pfas, Guarda: "Controlli obbligatori anche sugli scarichi industriali"

VicenzaToday è in caricamento