Radio-tg del Comune, scarsa adesione e troppo clamore: "Operazione fraintesa"

"Mirava ad aumentare la comunicazione di servizio ai cittadini valorizzando la professionalità dell'ufficio stampa", questo l'intervento dell'Amministrazione comunale berica in merito alla vicenda legata al "nuovo canale informativo" da palazzo Trissino

"In relazione alla vicenda dell'avviso ad emittenti radiofoniche per la messa in onda di notiziari prodotti dall'ufficio stampa del Comune di Vicenza, a fronte dei fraintendimenti e delle strumentalizzazioni registrate nei giorni scorsi l'Amministrazione comunale precisa che il suo intento era quello di allargare l'offerta di comunicazione istituzionale con un prodotto specifico destinato alle radio, in aggiunta a quanto già proposto quotidianamente alle testate televisive, online e alla carta stampata". A bocce ferme arriva l'intervento dell'Amministrazione sulla vicenda che ha tenuto banco negli ultimi giorni e che aveva portato anche ad un duro commento dell'Ordine dei giornalisti del Veneto.

"Si voleva, in tal modo, sviluppare ulteriormente la comunicazione a favore dei cittadini, - sottolinea l'Amminstrazione attraverso una nota - anche perché la gran parte dei comunicati prodotti giornalmente dall'ufficio stampa riguarda proprio notizie di servizio, tra cui aperture e chiusure di cantieri, date e luoghi di eventi, manifestazioni e concerti, resoconti delle attività di polizia locale..."

"Quel che è certo è che non si intendeva in alcun modo svilire la figura del giornalista - continuano - di cui si riconosce la terzietà rispetto all'attività comunale promossa a norma di legge dall'ufficio stampa, dove peraltro operano con dedizione e serietà giornaliste professioniste e pubbliciste il cui lavoro sarebbe stato ulteriormente valorizzato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il clamore suscitato da alcune reazioni (in particolare quelle dei consiglieri comunali di minoranza che, come sempre, hanno strumentalizzato la vicenda) - concludono - ha, evidentemente, scoraggiato l'adesione all'avviso pubblico.
L'idea di ampliare il servizio di comunicazione con materiale audio utilizzabile dalle testate radiofoniche che volessero accerdervi rimane, comunque, un obiettivo da perseguire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flagellato dal maltempo: alluvione a Solagna

  • Coronavirus, boom di contagi: effetto focolaio di Casier

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Baraonda dei rapper in albergo: intervento della polizia, denunce ed “espulsione”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento