Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Nomadi, prorogata ed estesa la "zona rossa"

Da venerdì comprende anche in parte Riviera Berica, Zona industriale e Sant'Agostino e sarà in vigore fino al 30 novembre

Il sindaco Francesco Rucco ha firmato la proroga dell'ordinanza che vieta la permanenza, lo stazionamento e la sosta delle famiglie nomadi nelle aree di parcheggio e sosta in una zona ampia della città. Inoltre l'ordinanza estende il divieto anche in altre zone. "

Abbiamo deciso di prorogare l'ordinanza fino a fine novembre e di inserire tra le aree vietate nuove zone dove sono state riscontrate delle criticità, quindi una parte della Riviera Berica, alcune vie circostanti la Fiera di Vicenza e viale Sant'Agostino fino ai confini con Arcugnano - ha dichiarato il sindaco Francesco Rucco -. Nel frattempo cercheremo di capire se sarà possibile estendere il divieto a tutta l'area comunale, dopo aver verificato la legittimità di questa opzione dal punto di vista giuridico".

Le segnalazioni

Proprio in queste zone, infatti, tra l'1 febbraio e il 15 giugno sono pervenute 71 segnalazioni di insediamento di famiglie nomadi, con 225 interventi delle pattuglie antidegrado del Comando della polizia locale e con la richiesta di 23 interventi di Aim Ambiente per la pulizia straordinaria dei luoghi. In particolare il fenomeno si è intensificato tra l'11 e il 22 giugno con la richiesta di 8 interventi di pulizia straordinaria. Il 19 giugno nel piazzale di via dell'Oreficeria erano stati abbandonati numerosi sacchi di rifiuti, sparsi a terra.

Nel dettaglio in via dell'Oreficeria su 171 controlli 153 sono risultati positivi, in viale della Scienza su 42 controlli 37 sono stati positivi, in via Rosselli su 12 controlli 8 positivi, in via Salvemini su 17 controlli 9 positivi. La polizia locale ha emesso 46 sanzioni per bivacco e imbrattamento del suolo pubblico.

La zona rossa

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomadi, prorogata ed estesa la "zona rossa"

VicenzaToday è in caricamento