menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il monumento all'imprenditore, eretto ieri

Il monumento all'imprenditore, eretto ieri

Eretto il monumento all'imprenditore, ora da "Piazza Pulita" a Capodistria

Dopo la partecipazione alla trasmissione di La7, Veneto Stato rilancia le gite fiscali: la prima lunedì 26 in Slovenia. Lodovicp Pizzati: "Andiamo a raccogliere informazioni e a mangiare con la comunità veneta"

Il monumento all'imprenditore l'ha spuntata e ce l'ha fatta a piazzarsi di fronte al municipio di Arzignano. Per avere il permesso comunale Veneto Stato è riuscito a coinvolgere "Piazza Pulita", la nuova trasmissione di La7 condotta da Corrado Formigli, e a portare in piazza non solo gli imprenditori di Arzignano, ma anche gli imprenditori alluvionati del vicentino, del padovano e del veronese.

Ad attirare l'attenzione dei telespettatori e della folla presente in piazza non è stata però la causa degli imprenditori oppressi dal fisco, né il monumento a forma di crocefisso a loro dedicato da parte di Veneto Stato. La scena è stata rubata dalla corriera presente in piazza e introdotta durante le prime immagini, pronta per la partenza verso la Slovenia.

"Siamo in fuga fiscale e lunedì ripeteremo il viaggio in Slovenia" conferma Lodovico Pizzati, segretario politico di Veneto Stato. "L'iniziativa è nata per sfatare un secondo mito sull'evasione. Siamo nella UE e c'è libero movimento di capitale. Aprire un conto in Austria o Slovenia è come aprirlo in Lombardia o in Emilia, basta dichiarare il dovuto con gli appositi moduli" L'iniziativa è stata lanciata con tanto di modulo d'iscrizione online dopo un dibattito acceso sul tema della fuga di capitali martedì 13 a Canale Italia che ha coinvolto lo stesso Pizzati.


Vedere il pullman in piazza ha dato un impatto visivo alla vicenda. "Ci sono arrivate numerose adesioni e quindi partiamo," spiega Pizzati. "La partenza è per le 8.00 fuori dal casello autostradale, si arriva a Capo d'Istria alle 10.30, si raccolgono informazioni da diverse banche, e chi vuole può aprire il conto con 20 euro."Niente sacchi di contanti allora, la diligenza indipendentista preferisce dichiarare tutto e spostare il grosso con un bonifico, magari con l'online banking. "Poi andiamo a mangiare il pesce, e faremo un incontro con la comunità veneta juliana del posto" Insomma, per i venetisti alla fine non si tratta di portare soldi all'estero perché tutto sommato rimangono all'interno dei confini della Serenissima

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

La pasta in bianco fa ingrassare? Scopri la verità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento