Politica

La politica non piace? Alessandra Moretti rottama le "brutte" e lancia le "ladylike"

In una recente intervista la vicentina, candidata alle primarie del Pd per la prossima competizione regionale, si lancia in un "Siamo brave, intelligenti e belle" e stocca la Bindi: "Mortificava la bellezza"

"Sono brava, bella e faccio degli ottimi spaghetti. Problemi?". Questo il riassunto dell'intervista a Corriere Tv di Alessandra Moretti, senza dubbio la vicentina più in vista degli ultimi mesi. La candidata alle primarie del Pd per le prossime regionali, non risparmia le "picconate" nemmeno alla fondatrice del partito, Rosy Bindi: "Il suo stile mortificava la bellezza". Per fortuna è stato "rottamato" anche quello, ha spiegato. 

Anche se l'ha citato più volte nel corso dell'intervista, lo stile "ladylike", cioè signorile, non sembra appartenere molto all'eurodeputata, che ha sollevato un polverone con le sue dichiarazioni a 360 gradi, nei quali la politica e il suo programma elettorale occupano uno spicchio assai modesto. Più importante sottolineare il ruolo dell'estetista dove va "ogni settimana. Sarei migliore se avessi i peli?". 


Difende le colleghe, Marianna Madia e Maria Elena Boschi, "belle e brave" come lei, quindi facili parafulmini per critici invidiosi". Tra le altre qualità della probabile rivale di Zaia per la corsa a Palazzo Balbi, è "bravissima a cantare, come in mille altre cose ad esempio in cucina. Faccio degli spaghetti al pomodoro buonissimi, non è facile lo dice Cracco che è veneto come me. Il mio segreto? La passione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La politica non piace? Alessandra Moretti rottama le "brutte" e lancia le "ladylike"

VicenzaToday è in caricamento