rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Politica

Formaggio col mitra in mano: "al fianco della lobby dei cacciatori e delle armi", infiamma la polemica

Un post condiviso sul profilo istituzionale del Consiglio regionale Veneto immortala l'esponente di Fdi alla fiera Eos che imbraccia un'arma. C'è chi grida vergogna e chi parla di inciviltà

C'è chi grida vergogna, chi parla di assenza di etica e chi si indigna. Non ha riscosso particolare successo il post condiviso sul profilo social del Consiglio regionale Veneto che immortale l'esponente vicentino di Fdi Joe Formaggio in uno scatto con un mitra in mano alla Fiera Eos di Verona. Foto a corredo delle dichiarazioni del consigliere: “Sempre al fianco della lobby dei cacciatori e delle armi”.

Il rappresentante regionale è stato infatti in visita all'evento che riguarda la caccia e pesca della cultura rurale. "Abbiamo incontrato tutte le associazioni venatorie produttori di armi e munizioni - sottolinea Formaggio - tante aziende che contribuiscono a un mezzo punto di PIL nazionale”.

La replica del Pd

Parole e immagini che hanno acceso la polemica soprattutto da parte dei consiglieri regionali di opposizione: "Grave lo spot di Formaggio a favore della lobby delle armi. Grave che il Consiglio regionale diffonda foto con arma in pugno - chiosa Jonatan Montanariello (Pd) - È grave che in un Paese come il nostro, dove per fortuna le armi, foriere di violenza e tragedie, non sono di libera vendita, un consigliere regionale faccia un simile spot a favore di questa lobby. Sorprende ancor di più che da parte del Consiglio regionale venga diffusa, a corredo delle dichiarazioni di Joe Formaggio, un'immagine del consigliere che imbraccia sorridente un'arma. Qui non è questione di appartenenza politica bensì di civiltà. Propagandare, con il benestare istituzionale, l'uso delle armi, è un incitamento alla barbarie. Presenterò un'interrogazione per sapere come sia stato possibile commettere questo gravissimo scivolone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formaggio col mitra in mano: "al fianco della lobby dei cacciatori e delle armi", infiamma la polemica

VicenzaToday è in caricamento