Furti e vandalismo, cittadini infuriati sui social: Cioni rilancia sul controllo di vicinato

Il consigliere comunale è intenzionato ad organizzare dei gruppi di volontari per presidiare le zone ritenute più sensibili ai fenomeni di degrado urbano presenti in città

Nelle ultime settimane, alcune zone di Schio sono il bersaglio preferito di soggetti dediti ai furti e al vandalismo. In particolare è Magrè a pagare di più su questo fronte, tanto che numerosi cittadini hanno pubblicato post e commenti sui vari gruppi di Facebook, che esprimo un misto di sentimenti di rabbia e impotenza.

"È l'ennesimo campanello d'allarme per una città che ha bisogno di una presenza più visibile e incisiva delle forze dell'ordine", spiega il consigliere comunale scledense Alex Cioni.

Secondo il capogruppo di SchioCittà Capoluogo - PrimaSchio, "anche i numerosi furti di biciclette, spesso dal valore non trascurabile, o la presenza di gruppi di ragazzi che si lasciano andare al vandalismo e a comportamenti che denotano una scarsa educazione alla convivenza civile, sono fenomeni di degrado urbano che andrebbero sanzionati sistematicamente attraverso un costante lavoro di presidio del territorio da parte della polizia".

Cioni poi ricorda che carabinieri e Polizia locale "fanno quello che possono con gli uomini a disposizione", sottolineando nuovamente l'annoso problema dell'organico in dote alle due forze dell'ordine "non più sufficiente per una realtà come quella scledense".

Proprio per andare incontro a questo tipo di problemi, un anno fa il capogruppo di PrimaSchio portò in aula consiliare la proposta del controllo di vicinato che però non venne approvata. "Una bocciatura - spiega Cioni - che comunque non impedisce ai cittadini di organizzarsi autonomamente nel rispetto delle normative vigenti".

In tal senso il consigliere diffonde un appello per avviare le cosiddette passeggiate per la sicurezza: "Si faccia avanti chi vuole impegnarsi nel controllo del proprio quartiere attraverso delle passeggiate serali" avvisa il consigliere comunale, intenzionato così ad organizzare dei gruppi di volontari per presidiare le zone ritenute più sensibili ai fenomeni di degrado urbano presenti in città. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'obiettivo che ci poniamo è di divenire - sottolinea Cioni - un deterrente per vandali e ladruncoli, alimentando nel contempo un virtuoso spirito di partecipazione alla cosa pubblica il che, in vista anche del rinnovo dei consigli di quartiere, è un dettaglio tutt'altro che trascurabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dove gustare il miglior gelato: le top gelaterie di Vicenza e provincia

  • Tragedia sulle Gallerie del Pasubio: giovane precipita e muore dopo un volo di 150 metri

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: ecco come si vota

  • Alunna positiva al Covid-19, scatta il protocollo: classe in quarantena

  • L'appartamento brucia e si lanciano dal 2° piano: mamma e figlio in ospedale, gravissimo il padre

  • Tragedia in grotta: speleologo viene colpito da un masso e muore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento