rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Elezioni comunali 2013

ELEZIONI Il questore delle grandi manifestazioni No dal Molin candidato con Variati

Dario Rotondi, il questore che diresse le forze dell'ordine durante i grandi cortei degli attivisti no base, guadagnandosi l'elogio di Scalfari dalle pagine di Repubblica, sarà al fianco di Variati a Vicenza

Il questore delle grandi manifestazioni No dal Molin, Dario Rotondi, sarà candidato nella lista del sindaco uscente Achille Variati. La notizia arriva come una bomba in queste prime battute di campagna elettorale. Rotondi, romano, è stato a capo della polizia berica e padovana nel triennio caldo delle proteste no base, dal 2004 al 2007, quando a capo della città c'era il centrodestra di Enrico Hullweck.

Rotondi diresse l'ordine pubblico durante il grande corteo nazionale del febbraio del 2007, quando in città confluirono oltre 150mila persone. L'assenza totale di episodi di tensione, grazie ad una gestione discreta della presenza della polizia, gli fece guadagnare gli elogi di Eugenio Scalfari sulla prima pagina di Repubblica. Poi venne trasferito a Bergamo.

VARIATI “Un gentiluomo di ferro, che pu? aiutare a garantire fermezza nella democrazia. Rispetto delle regole nel rispetto delle idee - ha detto Variati -L’ho chiamato per la sua competenza, per la sua autorevolezza, per la sua esperienza. Per anni Dario Rotondi è stato al servizio dello Stato e della democrazia del nostro Paese. Ora gli ho chiesto di dedicarsi alla nostra città per aiutarci ad affrontare la complessa realtà della sicurezza urbana. In questi anni è stato fatto un buon lavoro – ha spiegato Variati, citando come esempio le circa cinquanta telecamere per la videosorveglianza installate in città – ma la crisi economica continua ad avere ricadute sulla microcriminalità e sulle situazioni di debolezza e fragilità, amplificandone la portata. Gli effetti della crisi sono nei furti, nei problemi legati all’alcol o al gioco d’azzardo, nella prostituzione. Una realtà complessa che ci pone nuove sfide, e che noi abbiamo affrontato seppur con le regole inadeguate che abbiamo a disposizione, che non dipendono da noi e che speriamo il nuovo Parlamento cambi. Un uomo come Dario Rotondi, per la sua esperienza e per la sua conoscenza della città, pu? per questo portare un prezioso contributo”.


ROTONDI “Ho fatto sempre e solo il mio dovere – ha detto Rotondi – Questo è un ritorno nella città che è stata per me più significativa e dove ho vissuto esperienze professionali sconosciute per altre città di queste dimensioni. Ho sempre continuato a seguire Vicenza e so che quello che è stato fatto sul fronte della sicurezza è stato tanto e positivo. Le problematiche sono per? in continua evoluzione e per questo credo che sull’esperienza di quanto fatto si possa e si debba cercare di costruire anche strade nuove. Ho detto sì per dare il mio contributo e il mio impegno civico, al servizio ancora una volta della collettività, seppure sotto una nuova veste”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ELEZIONI Il questore delle grandi manifestazioni No dal Molin candidato con Variati

VicenzaToday è in caricamento