rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Politica Noventa Vicentina

Completamento Valdastico Sud, Variati: “Ora bisogna proseguire verso nord"

Il primo cittadino di Vicenza è d'accordo con il ministro Delrio e con il governatore Zaia, presenti alla cerimonia del taglio del nastro: sviluppo unitario infrastrutture necessario per essere competitivi"

Il ministro delle infrastrutture Graziano Delrio e' intervenuto stamane a Noventa Vicentina all'inaugurazione dell'ultimo tratto a sud dell'autostrada A31 Valdastico. "Dopo tanti anni mi pare importante - ha detto Delrio - perche' permette di collegare aree ad altissima densita' industriale. Molto bene, l'Italia ha bisogno di completare le opere". Il rappresentante di governo ha anche parlato della difficile partita riguardante il prolungamento verso nord dell'arteria, dove c'e' l'opposizione del Trentino.

"Stiamo lavorando su questo pezzo - ha osservato -, abbiamo avviato le procedure del comitato paritetico. Ho molta fiducia che la responsabilita' istituzionale fra Veneto e Trentino, sotto il nostro coordinamento, potranno trovare soluzioni giuste, che verranno discusse con le popolazioni in maniera trasparente. Come ho gia' detto la parte nord non ricevera' contributi dello Stato. Dovremo trovare il tracciato compatibile al massimo dal punto di vista paesaggistico e ambientale". Secondo Delrio "ci sono le potenzialita' per avere una discussione senza pregiudizi, sapendo che la scelta strategica del Governo e' la scelta del ferro: noi mettiamo miliardi per il corridoio del Brennero, mettiamo miliardi per la Torino-Lione dove vogliamo spostare il transito delle merci. E' chiaro che questa scelta di completamento non intacca la scelta di fondo del governo italiano, che e' di diventare un paese dove le merci viaggiano attraverso ferrovia".

“Bene il completamento a Sud della Valdastico – commenta il sindaco di Vicenza e presidente della Provincia, Achille Variati -. Ora bisogna proseguire con la strada verso nord per portare a compimento un’opera di grande importanza per il nostro territorio, in particolare per il tessuto produttivo. Sono pienamente d’accordo con quanto detto oggi dal ministro delle infrastrutture e trasporti Graziano Delrio: per essere competitivi e non rimanere ai margini è necessario lo sviluppo di una rete dove strade, autostrade, ferrovie, porti e interporti siano interconnessi. Serve una logica unitaria per sviluppare una rete infrastrutturale efficiente recuperando vent’anni di ritardi del nostro Paese, tenendo però sempre alta l’attenzione su gare ed appalti per evitare che si ripetano episodi di corruzione vergognosi”.

Stessa posizione anche per il governatore Luca Zaia: "Ora si apre l'ultima frontiera che e' quella della Valdastico Nord sulla quale vogliamo lavorare e portare a casa il risultato". "Stiamo parlando di un'autostrada che quando verra' completata sara' di 130 km, ci mancano gli ultimi 40 km e quindi il collegamento sull'A22 del Brennero, che per noi e' strategico - ha aggiunto Zaia - Vogliamo discutere con il Governo affinche' questo lo si possa fare e direi che dai presupposti lo si fara', perche', fra l'altro, c'e' la disponibilita' al confronto con la Provincia di Trento". Il presidente ha assicurato a Delrio che da parte del Veneto c'e' la disponibilita' a discutere anche della Valsugana, su cui punta Trento. Soffermandosi sui tempi lunghi di realizzazione della nuova arteria autostradale, e ricordando che ci sono voluti 15 anni, "siamo nel Paese dell'ufficio complicazioni affari semplici -ha ricordato il governatore - Mi metto nei panni dei cittadini che sono abituati a pensare e a operare. Nell'ente pubblico si pensa e poi ci sono una montagna di scartoffie da fare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Completamento Valdastico Sud, Variati: “Ora bisogna proseguire verso nord"

VicenzaToday è in caricamento