rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica Centro Storico

Ultimatum dei commercianti: "Cambia il Pum o non ti votiamo"

All'Ascom non piace l'idea della giunta Variati di un centro storico accessibile solo a pedoni e biciclette. "Chiediamo di essere ascoltati - dice Andrea Gallo - O ci faremo sentire alle prossime elezioni"

"Si tolgono spazi auto davanti ai negozi per tracciare una ciclabile. Quel commerciante ha o non ha il diritto di incavolarsi?". Ai negozianti vicentini il "modello Ferrara" che ha in mente la giunta Variati proprio non va giù. Il direttore di Confcommercio Andrea Gallo si è sfogato al Giornale di Vicenza a proposito della bozza del piano urbano di mobilità, che punta all'incentivazione dell'uso della bicicletta e del trasporto pubblico e "blinda" il centro storico in 4 cantoni per impedire il flusso di attraveramento delle auto.

La posta sul banco è alta, il sostegno della categoria alle prossime elezioni del 2013. "Se non saremo ascoltati - ha detto senza mezzi termini Gallo - Certo al momento delle elezioni non gli daremo una medaglia". Le chiacchere estive non dureranno a lungo, ad ottobre la guinta presenterà il piano degli interventi, incluso il pum.


Il capoluogo non è l'unico teatro di scontro tra sindaci che chiudono i centri e commercianti: Busetti ha perso la fascia di sindaco anche per aver chiuso il centro storico contro la volotà di Coonfcommercio mentre a  Schio, la categoria ha organizzato sabato una serrata con l´adesione di 500 commercianti e il sindaco Dalla Via sta cercando un compromesso per mediare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimatum dei commercianti: "Cambia il Pum o non ti votiamo"

VicenzaToday è in caricamento