rotate-mobile
Politica

Blitz dei No dal Molin alla base Usa: abbattuti centinaia di metri di rete

Circa duecento persone sono entrate, oggi a mezzogiorno, all'interno del Del Din, abbattendo la rete di recinzione. Una volta all'interno, hanno piantato bandiere e uno striscione con scritto "Stop war in Siria".

Duecento attivisti del Presidio Permanente NoDalMolin sono entrati a mezzogiorno all'interno della nuova base Usa al Dal Molin dopo aver tagliato alcune centiaia di metri di recinzione. Una volta all'interno, hanno piantato bandiere e uno striscione con scritto "Stop war in Siria". IL VIDEO

Taglio delle reti al Del Din - Dal Molin

"L'iniziativa è una risposta concreta e diretta contro l'ipotesi dell'ennesima guerra umanitaria, questa volta in Siria, che non porterebbe altro che nuovi lutti e distruzioni. In questo senso l'Italia è - volente o nolente - ancora una volta in prima linea, grazie alle sue basi militari" scrivono in un comunicato.
La manifestazione si inserisce nella campagna contro le servitù militari lanciata dal Presidio Permanente NoDalMolin dopo l'inaugurazione della nuova basa Usa a Vicenza. Già lo scorso giugno centinaia di attivisti avevano violato un'altra installazione militare, site Pluto. "Fino a quando gli statunitensi avranno un piede a Vicenza - promettono i NoDalMolin - continueremo a violare le basi militari presenti nel nostro territorio: Vicenza libera dalle servitù militari non è uno slogan, è una pratica".

Sabato, intanto, è in programma una nuova manifestazione che partirà dal Festival NoDalMolin alle 15.30 e raggiungerà, ancora una volta, l'area del Dal Molin. "Essere contro la guerra - hanno concluso i NoDalMolin - significa battersi contro le basi in tutti i territori, come fanno i NoMuos in Sicilia e come abbiamo condiviso, con movimenti di tutto il mondo, domenica scorsa durante la global conference internazionale.


IL COMMENTO DI VARIATI

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dei No dal Molin alla base Usa: abbattuti centinaia di metri di rete

VicenzaToday è in caricamento