Vicenza, ecco le scuse Usa per l'atto vandalico

Due lettere indirizzate al sindaco Variati: una firmata dal comandante della Guarnigione USAG-Italy Colonnello Steven Marks e l'altra, da Milano, del console generale degli Stati Uniti Philip Reeker

Sono arrivate le tanto attese scuse da parte della base Usa e del console americano per gli atti di vandalismo compiuti da un soldato statunitense in Loggia del Capitaniato lo scorso 10 giugno.

Due lettere indirizzate al sindaco Variati: una da parte del comandante della Guarnigione USAG-Italy Colonnello Steven Marks e l'altra, da Milano, firmata dal console generale degli Stati Uniti Philip Reeker.

Nella prima il comandante precisa che "la città di Vicenza è una casa per noi e quindi ciò che danneggia Vicenza danneggia anche noi". E ribadisce che ai militari viene ricordata l'importanza di "essere ottimi ospiti" e conclude con "piena fiducia nel sistema giudiziario italiano".

La seconda spiega che il consolato è in contatto con i vertici della base, "i quali stanno cooperando con le autorità italiane preposte". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo passati a rischio elevato, lunedì inaspriremo le regole»

  • Coronavirus, nuovo focolaio nel Vicentino: 4 i casi accertati, massiccio piano di isolamento

  • Parkour in stazione: 20enne trovato morto sul tetto di un treno

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Bollo auto, chi paga e chi no: tutte le informazioni sulle esenzioni

  • Investe 45mila euro all’ufficio postale ma perde l’intero capitale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento