rotate-mobile
Politica Arzignano

Arzignano, una registrazione proibita imbarazza la giunta

Un anonimo ha portato in procura e diffauso alla stampa un audio con alcune affermazioni imbarazzanti da parte di alcuni assessori: dai gattini "gassati" alle offeste "populiste" alla polizia locale

Si va dai "gattini da gassare ogni tanto" nel nuovo canile, alle offese nei confronti della polizia locale, ma ufficiose, per acquistare il consenso dei cittadini. Gli appalti? "Simulacri"

Sono alcune delle battute registrate da un anonimo durante una seduta della giunta Gentilin ad Arzignano e, viste le imminenti elezioni nel comune conciario, le ripercussioni sulla maggioranza potrebbero essere devastanti. I file audio, già on line su Youtube, sono al vaglio della procura. 

Durissima la replica del sindaco, che è candidato: "L’indecente attacco subito a due giorni dal voto da parte di certa stampa e di potenti lobby economiche, dimostra quanto affermiamo da tempo. Quanto accaduto è di una gravità unica nella storia di Arzignano e dimostra che l’amministrazione Gentilin è da diversi mesi vittima di intercettazioni, spionaggi e fortissime pressioni affinché venga approvato l’indecente business dell’inceneritore di fanghi conciari - scrive in una nota -  La manipolazione arbitraria delle registrazioni e l’evidente illegittima omissione di parti essenziali delle conversazioni, rappresenta un chiaro attentato alla libera e democratica conclusione di una campagna elettorale che ci ha sempre visto in vantaggio di consensi, di idee, e di entusiasmo, rispetto a degli avversari che evidentemente sono disposti a tutto pur di tentare un recupero fondato sul fango e sul travisamento della verità". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arzignano, una registrazione proibita imbarazza la giunta

VicenzaToday è in caricamento