Week end all'insegna dell'instabilità: le previsioni

Fino a lunedì persisteranno condizioni di bassa pressione per l'arrivo di una depressione da nord-ovest, la quale porterà precipitazioni specie venerdì ed un significativo abbassamento delle temperature, mentre martedì la circolazione tenderà a divenire da ciclonica ad anticiclonica

Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile del Veneto conferma le previsioni - per venerdì e sabato - di tempo instabile o perturbato, con precipitazioni a tratti estese sulle zone centro settentrionali, dove saranno probabili quantitativi anche consistenti/abbondanti. 

All’avviso di ordinaria criticità per temporali, con possibili rovesci intensi specie sulle zone centro settentrionali, si aggiunge anche l’allerta per vento forte, che si protrarrà sino alle prime ore di sabato 26.

L’allerta gialla per criticità idrogeologica, cioè lo ‘stato di attenzione’ per possibili disagi sulla rete idraulica secondaria, il sistema fognario e per eventuali fenomeni franosi, interessa tutti i bacini idrografici del Veneto.

Le previsioni meteo Arpav

venerdì 25 Sulla pianura nuvolosità in aumento fino a cielo anche coperto più probabilmente su pedemontana e zone limitrofe, sui monti cielo molto nuvoloso o coperto. Andando da sud a nord ci saranno precipitazioni da sparse/discontinue ad estese/frequenti, anche con temporali; quota neve in calo fino a circa 2000 m sulle Prealpi e fino a circa 1500 metri sulle Dolomiti. Le temperature rispetto a giovedì sui monti saranno in calo mentre sulla pianura nel pomeriggio avranno andamento irregolare e di sera saranno più basse, anche di molto, con minime a tarda sera; valori sui monti sotto la media anche sensibilmente, sulla pianura non molto distanti dalla norma.

sabato 26. Nella prima metà di giornata sui monti cielo nuvoloso e sulla pianura nuvolosità in diminuzione a partire da ovest fino anche a cielo sereno o poco nuvoloso, dal pomeriggio alternanza di nuvole e rasserenamenti.
Precipitazioni. Di notte in cessazione a partire da ovest. Al mattino assenti. Dal pomeriggio probabilità bassa (5-25%); saranno modeste, locali, di breve durata, con quota neve attorno ai 2000 m.
Temperature. Rispetto a venerdì ed alla norma saranno più basse anche di molto.
Venti. Fino al mattino da nord-ovest, sui monti tesi/forti in quota ed a tratti anche nelle valli mentre sulla pianura moderati; dal pomeriggio moderati con direzione variabile.

domenica 27. Generalmente alternanza di nuvole e rasserenamenti; sulle Dolomiti fino al mattino cielo sereno o poco nuvoloso, su costa e zone limitrofe dal pomeriggio spesso nuvoloso.
Precipitazioni. Sulla pianura andando dalla pedemontana alla costa probabilità da bassa (5-25%) a medio-alta (50-75%) per piogge da locali/brevi a diffuse/discontinue, specie dal pomeriggio. Sulle Prealpi probabilità bassa (5-25%) per modeste piogge locali verso sera. Sulle Dolomiti assenti.
Temperature. In calo, eccetto aumenti dei valori diurni sui monti; variazioni leggere/moderate rispetto a sabato.
Venti. Sulla pianura in prevalenza moderati e da nord-est, sui monti deboli/moderati con direzione variabile.

lunedì 28. Alternanza di nuvole e rasserenamenti. A tratti qualche precipitazione più probabilmente fino al mattino, con quota neve attorno ai 1700/2000 metri. Temperature in aumento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • L'Emisfero apre i battenti alle Cattane, Cestaro: «Il nostro primo pensiero è stato ai dipendenti»

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

Torna su
VicenzaToday è in caricamento