menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo in Veneto, allerta rossa: riunito comitato tecnico di emergenza

Massima attenzione per i fiumi della fascia pedemontana. Sotto osservazione anche i bacini del Vicentino

Venerdì mattina si è riunito il Comitato Tecnico in Emergenza della Protezione Civile per un aggiornamento delle previsioni in merito all'evento meteorologico che colpirà il territorio regionale a partire da oggi, ma con maggiore intensità nella giornata di domani, sabato 3 ottobre.

I modelli previsionali confermano sostanzialmente le previsioni di ieri che hanno portato il Centro Funzionale Decentrato ad emettere una allerta rossa per il rischio idrogeologico nella zona VENE-H (Piave Pedemontano) e allerta arancione per rischio idrogeologico in VENE-A (Alto Piave) e VENE-B (Alto Brenta – Bacchiglione - Alpone) e per rischio idraulico in VENE-B e VENE-E (Basso Brenta - Bacchiglione).

I corsi d'acqua da attenzionare maggiormente nella fase acuta del fenomeno sono quelli della fascia pedemontana, come ad esempio, i bacini dell'Agno, del Chiampo, dell'Astico, del Muson dei Sassi e del Monticano.

L'allerta rossa è un evento poco frequente che impone di prestare la massima attenzione all'evoluzione dell'evento, portando il sistema di Protezione Civile nella massima fase operativa. 

Si ricorda che dopo la tempesta VAIA l'assetto idrogeologico dei territori maggiormente colpiti è notevolmente mutato. La messa in sicurezza del territorio non è stata ancora del tutto completata in quanto non tutti i lavori avviati sono stati ultimati.

Inoltre, sempre alla luce delle previsioni meteo, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile regionale ha dichiarato la fase operativa di attenzione per vento forte su zona alpina, prealpina e costiera da riconfigurare, a livello locale, in fase operativa di pre-allarme o allarme a seconda dell’intensità del vento, a partire dalla mezzanotte di oggi fino alla mezzanotte di domani.

In tale contesto si invitano tutti i cittadini a prestare la massima attenzione alle proprie attività, in particolare in prossimità delle zone a rischio.

LE PREVISIONI DI 3B METEO 

SITUAZIONE. La profonda depressione atlantica che tra venerdì e il weekend si scaverà fin sul Mediterraneo centro-occidentale invierà una serie di perturbazioni verso il Nord Italia, la prima delle quali già venerdì raggiungerà il Veneto dando il via ad un peggioramento. Sono attese condizioni di maltempo localmente intenso sulle zone centro-settentrionali della regione, con temporali e rovesci che risulteranno più intensi in prossimità delle Alpi. Sarà sospinta da aria fredda che determinerà anche un graduale calo delle temperature, tanto che entro la fine della settimana sulle Alpi tornerà a nevicare a quote relativamente basse per la stagione. Tregua maltempo tra sabato sera e domenica, ma già entro domenica sera nuova perturbazione in arrivo. Nel dettaglio:

METEO WEEKEND. Giornata nuvolosa sabato sulle aree centro-settentrionali con piogge e rovesci a tratti intensi sulle zone prealpine, anche temporaleschi e a carattere di nubifragio, maggiori aperture lungo le provincie meridionali pur con qualche rovescio in transito in giornata. Tra il pomeriggio e la sera fenomeni in esaurimento da ovest con subentro di schiarite. Domenica iniziali schiarite, ma tra pomeriggio e sera nubi in nuovo aumento con qualche pioggia più frequente tra Prealpi e pedemontane. Neve sulle Alpi dai 1800/1900m. Venti inizialmente forti di Scirocco sabato con mare agitato e acqua alta sulla Laguna Veneta, fino a 130/150cm. Domenica venti in parziale attenuazione in rotazione da sudovest.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

Attualità

Covid-19, contagiata una operatrice sanitaria già vaccinata

social

La Barricata sul Costo è in vendita

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, ricoveri e positivi in calo: il report

  • Attualità

    La montagna frana: addio alla guglia Corno

  • Attualità

    Addio Bruno, l'Aido perde il suo faro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento