Meteo

Meteo, perturbazioni previste in settimana e da San Valentino gelo siberiano in arrivo

Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com: “aumentano le probabilità di una severa ondata di freddo siberiano su mezza Europa da San Valentino con coinvolgimento anche dell'Italia, ancora incertezze sulle zone più coinvolte”

PROSSIMA SETTIMANA INSTABILE E PIU' FREDDA SULL'ITALIA

“Nei prossimi giorni assisteremo a tempo spesso instabile o perturbato sull'Italia, con clima via via più freddo” - lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega - “lunedì risentiremo dei residui effetti della perturbazione di domenica, con ancora qualche pioggia o rovescio specie al Centrosud, mentre tra martedì e giovedì faremo in conti con una nuova perturbazione che riporterà maltempo da ovest verso est. In questa fase avremo anche un calo ulteriore delle temperature, con neve anche a quote medio-basse al Nord e nevicate pure sull'Appennino. Il clima sarà più freddo ma non ancora pienamente invernale: il vero freddo rimarrà per ora relegato sull'Europa nord orientale”

DA SAN VALENTINO POTREBBE ARRIVARE IL GELO SIBERIANO  

“Si potrebbe invece andare verso una brusca virata all'inverno più rigido dal weekend di San Valentino” - avverte Ferrara di 3bmeteo.com - “quando gelidi venti da Russia e Siberia (Buran) dilagheranno direttamente sull'Europa centro-orientale. Parte di questa irruzione gelida dovrebbe interessare anche l'Italia dalla porta adriatica sotto-forma di assai freddi venti di bora e grecale, portando ad un tracollo termico con clima rigido per diversi giorni e neve anche in pianura e fin sulle coste. Vi è però un margine di incertezza sulle zone più coinvolte. Ancora presto infatti per entrare troppo nel dettaglio sia sull'entità del freddo che sulla localizzazione delle eventuali nevicate: tutto dipenderà dall'esatta traiettoria dell'irruzione fredda. Seguiranno dunque importanti aggiornamenti previsionali”

PREVISIONI IN VENETO PER I PROSSIMI GIORNI

Sul Veneto da lunedì pomeriggio a martedì in un contesto sinottico ancora vario; mercoledì una nuova perturbazione atlantica porterà ancora molte nubi e delle precipitazioni.

Lunedi 8

Cielo: Fino a metà giornata cielo molto nuvoloso o coperto, poi variabilità con spazi di sereno specie a sud e addensamenti nuvolosi ancora significativi a tratti sulle zone nord-orientali.
Precipitazioni: Probabilità nel complesso medio-alta (50-75%) sulle zone montane centro-orientali, medio-bassa (25-50%) su quelle occidentali e sulla fascia pedemontana, bassa (5-25%) altrove; si tratterà di fenomeni sparsi, in prevalenza modesti salvo occasionali intensificazioni e comunque più presenti nelle prime ore; il limite delle nevicate si abbasserà ancora, in serata fino a 700-1000 m specie sulle Dolomiti.
Temperature: In calo.
Venti: In quota prevalentemente moderati con direzione variabile; altrove in prevalenza deboli con direzione variabile, ma con temporanee fasi di locale moderato rinforzo dai quadranti sud-occidentali sulle zone centro-meridionali e soprattutto sul litorale sud.
Mare: Sottocosta da mosso a poco mosso e al largo prevalentemente mosso, comunque con moto ondoso in attenuazione.

Martedi 9

Tempo leggermente variabile, con nubi alternate a spazi di sereno anche ampi; possibili locali riduzioni della visibilità in pianura e nelle valli durante le ore più fredde; non si escludono locali deboli precipitazioni, eventualmente con fiocchi di neve da circa 700-1000 m; per le temperature prevarranno diminuzioni al più localmente moderate delle minime e lievi aumenti delle massime, salvo locali leggere controtendenze a sud.

Mercoledi 10
Cielo molto nuvoloso o coperto, precipitazioni più diffuse nelle ore diurne e più significative a nord-est; limite delle nevicate dell'ordine dei 1000 m, ma almeno localmente anche un po' più basso specie sulle Dolomiti; per le temperature minime prevarrà un lieve aumento, le massime invece diminuiranno.
Giovedi 11

Variabilità residua, con nubi più presenti nelle prime ore in pianura e per il resto ampi spazi di sereno; un po' di piogge probabili soprattutto nelle prime ore su costa e zone adiacenti, altrimenti precipitazioni generalmente assenti; temperature minime in calo, anche sensibile specie in montagna; le temperature massime subiranno contenute variazioni di carattere locale, tra cui sull'entroterra pianeggiante prevarranno gli aumenti, anche per probabili episodi di Foehn. Previsore: AB

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, perturbazioni previste in settimana e da San Valentino gelo siberiano in arrivo

VicenzaToday è in caricamento