rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Meteo

Caronte, temperature record: allarme ozono e zanzare

In tutto il Veneto si stanno registrando gli stessi effetti dell'ondata di calore di circa 10 giorni ma con la differenza che non vi sara' tregua e l'effetto mitigatore del vento che e' praticamente assente

Saranno giornate durissime per chi non potrà fuggire in montagna. In Veneto il caldo torrido si conferma fino a tutto il fine settimana con temperature percepite, specie in pianura, fino a 42 gradi per effetto dell'insolazione e dell'umidità. Questo porterà ad un ulteriore innalzamento dei livelli di Ozono con Schio ed Asiago che fanno registrare i picchi più alti della regione. Non solo, il cliema è ideale per la proliferazione della zanzara tigre. 

Le temperature reali - secondo l'Agenzia regionale per l'ambiente del Veneto (Arpav) - vanno dai 36 ai 37 gradi, per quanto riguarda le massime, con un balzo di sette punti in più sulla media stagionale. Ultime nuvole nella mattinata di mercoledì e poi fino a domenica cielo sereno e tantissimo sole, solo in in quota in montagna temperature abbordabili e in alcuni casi nella valli per effetto delle nuvole o del vento, circostanza che non si e' verificata,martedì, a Cortina d'Ampezzo, dove la temperatura massima e' stata di 27 gradi.


Di fatto in Veneto si stanno registrando gli stessi effetti dell'ondata di calore di circa 10 giorni ma con la differenza che non vi sarà tregua e l'effetto mitigatore del vento, praticamente assente. Resta quindi alta l'allerta sanitaria, in particolare per le categorie a rischio, anziani, bambini, malati e donne incinte. E' necessario non uscire nelle ore più calde, idratarsi con continuità, evitare il consumo di alcolici e i cibi pesanti, previlegiando frutta e verdura. Importante anche non abbassare la guardia nei confronti delle zanzare, dotandosi degli appositi insetticidi. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caronte, temperature record: allarme ozono e zanzare

VicenzaToday è in caricamento