Meteo

Maltempo, livello del Bacchiglione in calo ma permane lo stato di allerta in Veneto

Prosegue il monitoraggio ma si escludono al momento criticità importanti a Vicenza. A livello regionale lo stato di attenzione permane. Attese precipitazioni diffuse tra la serata di sabato e la prima parte di domenica

Dopo la quota massima di 4.43 metri, raggiunta alle 22 di venerdì a ponte degli Angeli, il livello del fiume Bacchiglione è progressivamente calato senza che siano stati segnalati disagi o criticità. L’evento meteorologico di forte intensità, concentrato nel tardo pomeriggio di venerdì, ha provocato alcuni allagamenti puntuali e circoscritti, risolti in via naturale con lo smaltimento degli accumuli di acqua piovana.

Il Centro Operativo Comunale, presieduto dal sindaco Francesco Rucco, dal vicesindaco Matteo Tosetto e dall’assessore con delega alla protezione civile Mattia Ierardi, ha sospeso i lavori all’abbassamento del livello del Bacchiglione e tornerà operativo, salvo emergenze, a partire da sabato alle 16.

Resta comunque attiva la centrale operativa della Polizia locale al numero 0444545311, per eventuali emergenze.

“Ringrazio quanti hanno operato per la gestione di un evento che, seppur di intensità non elevata, ha rappresentato una criticità per la città che deve mantenere sempre alto il livello di attenzione – ha dichiarato il sindaco Francesco Rucco –. Purtroppo la fase di maltempo avrà una nuova ripresa domani pomeriggio, con possibile criticità nella notte tra sabato e domenica. Voglio rassicurare i cittadini ribadendo che la protezione civile e la polizia locale continueranno a monitorare l'evoluzione della situazione”.

Si invita chi non lo avesse ancora fatto a iscriversi al servizio “Sms di allarme”. Per registrarsi è necessario mandare un messaggio sms con il proprio nome, cognome e indirizzo al numero 3927338475. In caso di emergenza gli iscritti al servizio riceveranno informazioni sull'evoluzione della situazione.

AGGIORNAMENTO ALLE 8 DI SABATO 

Il livello del Bacchiglione ha raggiunto i 2, 57 mt.

AGGIORNAMENTO ALLE 10.30 DI SABATO

Il livello del Bacchiglione è ora salito a 2,64 mt.

AGGIORNAMENTO ALLE 17 DI SABATO

Prosegue il monitoraggio ma si escludono al momento criticità importanti. Il Coc (centro operativo comunale) del Comune di Vicenza si è riunito oggi alle 17 per fare il punto sul maltempo dopo l'incontro in Prefettura del Ccs (centro coordinamento soccorsi).

Condotto dal sindaco Francesco Rucco, dal vicesindaco Matteo Tosetto e dall'assessore alla protezione civile Mattia Ierardi, il Coc, preso atto delle previsioni meteo della Regione e delle indicazioni della Prefettura, ha stabilito di mantenere il monitoraggio della situazione e di riunirsi nuovamente in forma ristretta alle 23.30 per un ulteriore aggiornamento e poi, nuovamente, domani in mattinata

La previsione per le prossime ore e per la notte, infatti, è di eventuali criticità generate da temporali localizzati, con conseguenti problematiche sulla rete secondaria. Allo stato attuale non sono invece previste particolari problematiche lungo i fiumi.

Nel corso della riunione è stato fatto il punto sulle azioni svolte nel territorio, come previsto dal piano di emergenza. In aggiunta a quanto già attivato sabato, a titolo esclusivamente prudenziale si è deciso di chiudere i panconi lungo la pista ciclabile Casarotto della Riviera Berica, all'altezza dei Ponti di Debba. Strada dei Ponti di Debba, chiusa in nottata per un allagamento, era stata invece riaperta verso le 13.

A LIVELLO REGIONALE

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso poco fa un nuovo bollettino nel quale si dichiara l’allerta rossa per criticità idrogeologica sul bacino idrografico Alto Piave e allerta arancio sul bacino Piave Pedemontano. L’allerta arancio per criticità idraulica sulla rete principale è dichiarata su pressochè l’intero territorio. L’avviso di criticità ha validità dalle ore 20.00 di sabato seraa alle 14 di domani, domenica. 

Le previsioni indicano, tra la serata di sabato e la prima parte di domenica, precipitazioni diffuse, più consistenti sulle zone nord-orientali, a tratti anche intense e localmente a carattere di rovescio temporalesco. Tendenza a diradamento e attenuazione dei fenomeni a partire dal pomeriggio di domenica. Il limite delle nevicate sarà in progressivo rialzo fino ad oltre 2000 m in concomitanza col flusso sciroccale e sarà poi di nuovo in calo nel pomeriggio di domenica. Dalla serata di oggi rapido e marcato rinforzo dei venti in quota dai quadranti meridionali: saranno da forti a molto forti specie sulle Prealpi centro-orientali. Venti a tratti forti anche sulla costa. Venti in attenuazione nel corso del pomeriggio di Domani.

.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, livello del Bacchiglione in calo ma permane lo stato di allerta in Veneto
VicenzaToday è in caricamento