Pubblicazioni di matrimonio: come si chiedono a Vicenza

Prima del sì la coppia deve richiedere la pubblicazione di matrimonio. Ecco i documenti, i costi, la procedura e le tempistiche per farla

La pubblicazione è la fase del procedimento che precede la celebrazione del matrimonio: la sua funzione è quella di portare a conoscenza dei terzil'intenzione degli sposi di contrarre matrimonio e di consentire alle persone legittimate di fare eventuale opposizione. Primo iter del matrimonio è quello di eseguire le pubblicazioni presso l'Ufficio Matrimoni dello Stato Civile del Comune dove è residente uno degli sposi.

Se si tratta di matrimonio religioso deve essere esibita anche la richiesta di pubblicazione che è stata in precedenza rilasciata dalla Chiesa di appartenenza di uno dei due sposi. 

La richiesta di pubblicazioni deve essere sottoscritta da uno o entrambi gli sposi. Le pubblicazioni devono essere richieste all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza di uno dei due sposi e verranno, contestualmente eseguite, anche nel Comune di residenza dell'altro futuro sposo/a.   

L'atto di pubblicazione rimane affisso alla Casa Comunale per otto giorni consecutivi ed il matrimonio non può essere celebrato prima del quarto giorno successivo alle pubblicazioni. Se il matrimonio non viene celebrato entro 180 giorni successivi alle pubblicazioni, le stesse, si considerano come non avvenute.

La pubblicazione di matrimonio si sviluppa in due fasi:

FASE ISTRUTTORIA

Gli sposi, o uno di loro, o persona che da essi ha ricevuto particolare incarico, devono presentarsi, con congruo anticipo rispetto alla data del matrimonio, all'ufficiale di stato civile del Comune di residenza di almeno uno degli sposi, per l'avvio del procedimento.

Il procedimento potra' essere avviato compilando l'apposito modulo. L'ufficiale di stato civile provvede d'ufficio all'acquisizione dei documenti civili necessari per le pubblicazioni di matrimonio.

PUBBLICAZIONE

Entrambi gli sposi, o persona che in caso di comprovata impossibilità ad essere presenti ha da essi ricevuto particolare incarico (MOD_Procura speciale pubblicazione matrimonio), devono presentarsi con un documento di identità valido, nel giorno dell'appuntamento, allo sportello.

Se gli sposi non conoscono la lingua italiana, devono essere assistiti da un interprete sia al momento della presentazione dei documenti sia all'atto dell'eventuale richiesta di pubblicazioni e della celebrazione del matrimonio.
La pubblicazione è necessaria sia per poter celebrare un matrimonio civile che religioso avente effetti civili.

Costo

 Per l'atto di pubblicazione sono necessari:

  • una marca da bollo di € 16,00 se gli sposi sono entrambi residenti nello stesso comune

  • due marche da bollo da € 16,00 se uno degli sposi risiede in altro comune

  • se richiesta delega per celebrare il matrimonio civile in altro comune un'ulteriore marca da bollo di € 16,00

Quali documenti occorrono per il matrimonio?

Sia che tu decida di sposarti in Chiesa, sia che tu preferisca il rito civile, occorrono le Pubblicazioni. Questi documenti vanno richiesti all’ufficio di Stato Civile del Comune.

Il Comune di Vicenza richiede la compilazione del modulo disponibile a questo link.

  • fotocopia del codice fiscale;
  • fotocopia del documento di identità degli sposi (per i cittadini stranieri occorre portare la fotocopia del passaporto);
  • richiesta di pubblicazioni civili del parroco o del ministro di culto competente (in caso di matrimonio religioso).

I cittadini stranieri devono presentare:

  • passaporto valido
  • nulla osta a contrarre matrimonio o certificato di capacità matrimoniale.

Dove si può celebrare il matrimonio civile?

Il Comune di Vicenza mette a disposizione per le celebrazioni civili, previa prenotazione, le seguenti sedi:

  • martedì, sabato e domenica: Sala degli Stucchi a Palazzo Trissino – Corso Palladio 98
  • giovedì e sabato: Basilica palladiana – Terrazza o Domus Comestabilis in caso di pioggia
  • giovedì e sabato: Giardino Teatro Olimpico – Odeo in caso di maltempo
  • giovedì e sabato: Palazzo Chiericati – sala dello Zodiaco
  • giovedì e sabato: Villa Guiccioli – Museo del Risorgimento e della Resistenza(Auditorium)
  • Sala Ifigenia di Villa Valmarana ai Nani – Stradella dei Nani 8

Ogni sede è differente per costi e capienza, quindi contatta direttamente il Comune per maggiori informazioni.

Quando è possibile celebrare il rito?

Tutto l’anno, tranne che nei seguenti giorni:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • 1 e 6 gennaio
  • Sabato antecedente la Pasqua
  • Pasqua
  • Lunedì dell’Angelo
  • 1 maggio
  • 2 giugno
  • 15 agosto
  • 1 novembre
  • 8, 24, 25, 26 e 31 dicembre

Dove posso celebrare il rito religioso?

In accordo con il Parroco sono tantissime e bellissime le Chiese officiate di Vicenza dove è possibile celebrare il rito religioso. Tra queste ricordiamo:

  • Chiesa di Santa Maria in Arcaceli
  • Santuario di Santa Corona
  • Tempio di San Lorenzo
  • Chiesa di San Vincenzo
  • Basilica dei Santi Felice e Fortunato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flagellato dal maltempo: alluvione a Solagna

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Coronavirus, boom di contagi: effetto focolaio di Casier

  • Coronavirus, tre nuovi casi a Vicenza: aumentano gli isolati su tutta la regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento