Prendere un bambino in affido: ecco come fare

Lunedì 18 novembre un incontro introduttivo al corso gratuito per famiglie

L'affido familiare è l'accoglienza temporeanea nella propria casa di un bambino o un ragazzo appartenente ad una famiglia in difficoltà. L'obiettivo è quello di accompagnare il minore per un periodo di tempo che sarà necessario (che può essere più o meno lungo) offrendogli un ambiente di vita familiare nella prospettiva del rientro presso la propria famiglia di origine.

Tipologie di affido

Alcuni bambini e ragazzi hanno bisogno di una famiglia e di una casa dove vivere giorno e notte (affido residenziale). In altre situazioni occorre un sostegno per alcune ore durante la giornata (affido diurno). L'affido è attivato dai servizi sociali, in alcuni casi con l'accordo della famiglia di origine (affido consensuale), in altri su disposizione dell'autorità giudiziaria (affido giudiziale). Per i minori è prevista una copertura assicurativa e alle famiglie affidatarie può essere corrisposto un contributo mensile ed il rimborso delle spese per il minore.

Come si diventa affidatari

Si diventa affidatari rivolgendosi al Centro per l'affido e la solidarietà familare (Casf) per un incontro informativo al quale seguirà, in caso di interesse, un percorso formativo di approfondimento sul tema e uno di conoscenza della famiglia. Possono divenare affidatari famiglie, coppie e persone singole.

Affido familiare, incontro introduttivo al corso per famiglie

Si terrà martedì 18 novembre, dalle 19 alle 21, l’incontro introduttivo al corso per diventare famiglia affidataria, proposto dai Servizi sociale del Comune. L’incontro, in programma al Distretto socio-sanitario di San Pio X, in via Giuriato 72, è propedeutico alla partecipazione al corso sull’affido familiare che si terrà nella stessa sede i martedì 26 novembre, 3 e 10 dicembre, dalle 19 alle 21.

La serata del 18 novembre sarà condotta da operatori del Centro per l'affido e la solidarietà familiare dell'Ulss 8 “Distretto Est” e offrirà informazioni sulla normativa in vigore e sul corso formativo che permetterà di diventare famiglia affidataria. Inoltre, si potrà capire come funziona l'affido per orientarsi in modo consapevole verso la prospettiva di diventare famiglia affidataria avviando una prima conoscenza con gli operatori del Centro. Tutti gli incontri (serata introduttiva e corso) sono gratuiti. Per poter frequentare il percorso formativo è necessario partecipare all'incontro introduttivo, la cui partecipazione non obbliga ad un impegno futuro.

Per motivi organizzativi è richiesta l'iscrizione contattando il Centro per l'affido e la solidarietà familiare allo 0444222548/49 o via email all’indirizzo servizioaffidi@comune.vicenza.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dolce sollievo dell'estate: scopri le 4 top gelaterie di Vicenza

  • Al laghetto di Marola la nuova spiaggia di Vicenza

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flaggellato dal maltempo : alluvione a Solagna

  • Paura in città: inseguimento e colpi di arma da fuoco

  • Stop del Tosano, il punto vendita non si farà: dietrofront dopo l'emergenza Covid

  • Trasportano alimenti con 60 gradi nel furgone: maxi multa a un pasticciere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento