Assegno familiare: requisiti e come fare domanda

Chi ne ha diritto, l'importo e a chi rivolgersi per ottenerlo a Vicenza

Gli assegni familiari sono un sostegno alle famiglie di lavoratori e pensionati che rientrano in determinati parametri. L’importo dell’assegno familiare cambia a seconda del reddito complessivo della famiglia, del numero e della tipologia dei componenti. Ma influiscono anche la presenza di figli minori e di figli ina­bili al lavoro. Il sostegno economico, che di per sé non è certo elevato, diventa però sostanzioso per i nuclei che hanno redditi bassi o situazioni familiari disagiate per motivi legati allo stato di salute dei componenti.

Il riconoscimento e la determinazione dell’importo dell’assegno avviene tenendo conto della tipologia del nucleo familiare, del numero dei componenti e del reddito complessivo del nucleo stesso. 

Gli importi sono pubblicati annualmente dall’INPS in tabelle valide dal 1° luglio di ogni anno, fino al 30 giugno dell’anno seguente. Viene calcolato in base alla tipologia del nucleo familiare, del numero dei componenti e del reddito complessivo del nucleo. L’assegno familiare non spetta ai lavoratori autonomi, cioè ad artigiani, commercianti, liberi professionisti, coltivatori diretti.

Requisiti per ottenere assegni familiari

In base alla legge, per beneficiare degli assegni familiari occorrono due condizioni:

  • essere un lavoratore che rientra in una delle categorie previste: quindi ad esempio il richiedente deve essere un coltivatore diretto;
  • avere un reddito non superiore all’importo fissato annualmente dall’Inps. In particolare, nel 2020 i limiti di reddito (mensili) sono 725,39 euro per il coniuge, un genitore e il figlio (o figura equiparata) e 1.269,43 euro per due genitori (e figure equiparate).

Chi può richiederli?

Gli assegni familiari possono essere richiesti da soggetti appartenenti alle seguenti categorie:

  • lavoratori dipendenti in attività;
  • lavoratori disoccupati;
  • lavoratori cassintegrati;
  • lavoratori in mobilità e impiegati in lavori socialmente utili;
  • lavoratori assenti per malattia o maternità;
  • lavoratori in aspettativa per cariche pubbliche elettive e sindacali;
  • lavoratori dell’industria o marittimi in congedo matrimoniale;
  • lavoratori parasubordinati iscritti alla gestione separata Inps;
  • titolari di pensioni derivanti da lavoro dipendente (privato o pubblico);
  • soci di cooperative, che prestano attività di lavoro per conto della società, in presenza di particolari condizioni.

Chi rientra nel nucleo familiare ai fini degli assegni familiari?

Ai fini dell’erogazione dell’assegno, i soggetti che rientrano nel nucleo familiare sono:

  • i coniugi;
  • i figli minorenni;
  • i figli maggiorenni inabili;
  • i fratelli, le sorelle e i nipoti minorenni o maggiorenni inabili del richiedente, a condizione che siano orfani di entrambi i genitori e non abbiano diritto alla pensione come superstiti;
  • i nipoti in linea retta, minori e viventi a carico dell’ascendente, se conviventi.

Assegni familiari e genitori conviventi

Nel caso di due genitori conviventi, e dunque non sposati, la circolare INPS n. 48/1992 chiarisce che è possibile richiedere gli assegni, ma il convivente non viene considerato tra i componenti del nucleo familiare. Inoltre i suo reddito non fa cumulo rispetto al reddito del genitore richiedente. In sostanza il genitore richiedente, risulta genitore single con figli.

Qual è l’importo degli assegni familiari?

Gli importi mensili degli assegni familiari sono pari a:

  • 8,18 euro per i coltivatori diretti, coloni, mezzadri, per i figli e gli equiparati;
  • 10,21 euro per i pensionati delle gestioni speciali per i lavoratori autonomi e per i piccoli coltivatori diretti, per il coniuge, i figli e gli equiparati;
  • 1,21 euro per i piccoli coltivatori diretti, per i genitori e gli equiparati.

La domanda deve essere presentata per ogni anno a cui si ha diritto esclusivamente in modalità telematica al sito ufficiale dell'INPS. La può fare il datore di lavoro oppure ci si può rivolgere ad un Caf. Qui trovate i patronati in provincia di Vicenza

Indirizzi utili

Sito INPS - Assegno Nucleo Familiare

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La proposta di Sergio Berlato: «Chi interrompe caccia e pesca andrebbe trattato da terrorista»

  • Coronavirus: il cibo per rafforzare il sistema immunitario

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Coronavirus, Zaia: "Curva in aumento ma c'è un nuovo soggetto Covid: asintomatico"

  • Obbligo di pneumatici invernali o catene: quando, dove, l'importo delle multe

  • Coronavirus, si va verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento