rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
life

Riutilizzare gli oggetti anziché buttarli, ecco il progetto di Etra

Si chiama "Beni comuni" ed è l'idea promossa dalla società multiutility del Vicentino: dopo un prima mappatura si potrà recuperare i beni anche utilizzabili

Contrastare gli sprechi, aiutare i cittadini in difficoltà, stimolare la condivisione e la solidarietà, ridurre i rifiuti. Sono i principali obiettivi del progetto “Beni comuni” promosso da Etra, in collaborazione con i Comuni soci, finalizzato al recupero e al riutilizzo di beni ancora fruibili, per avviare, o potenziare dove già esistente, l'intera filiera del riuso.

RICICLO: DOPO BELLUNO E PADOVA ECCO VICENZA
 
PRIMA LE VERIFICHE. È in atto la prima fase di censimento delle realtà attive nel territorio: associazioni, enti e negozi hanno la possibilità di segnalare la propria attività di raccolta, recupero, distribuzione di prodotti usati (mobili, abbigliamento, giochi, elettrodomestici...), compilando direttamente on-line il modulo presente sul sito www.etraspa.it (in home page, nella sezione "News").

 
POI IL RIUSO. Effettuata questa mappatura, seguirà una campagna informativa per promuovere tra i cittadini la buona abitudine di cedere i propri oggetti dismessi, ma ancora in buono stato e potenzialmente utili, anziché gettarli come rifiuti. Grazie al progetto “Beni comuni” sarà più facile per gli utenti individuare una modalità semplice per donare e avviare al recupero ciò di cui non hanno più bisogno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riutilizzare gli oggetti anziché buttarli, ecco il progetto di Etra

VicenzaToday è in caricamento