Vicenza ricorda Faber: le iniziative per il ventennale della scomparsa di De Andrè

L'11 gennaio del 1999 la morte di Fabrizio di Andrè lasciava un vuoto incolmabile nella musica italiana. A 20 anni dalla scomparsa molti gli omaggi alla sua figura, in tutta Italia ma anche nel Vicentino

Era l’11 gennaio del 1999 quando, alle 2 e 30 del mattino, se ne andava uno dei più grandi cantautori italiani di tutti i tempi. Due giorni dopo, a Genova, una folla di oltre diecimila persone di tutte le età e di tutti i ceti sociali partecipava commossa ed emozionata ai suoi funerali.

Da allora, Fabrizio De André non ha smesso di essere ascoltato, letto, amato, e con la sua musica, popolare e colta al tempo stesso, e la sua poetica, che lo ha immortalato nella memoria collettiva come "il cantautore degli emarginati" e il "poeta degli sconfitti", continua ad ispirare intere generazioni, tra anarchia e pacifismo, satira del potere e critica all’ipocrisia, e sopra ogni cosa un senso quasi sacro per l’umanità dei vinti e degli indesiderabili - emarginati, ribelli e prostitute – riscattati di fronte alla cattiva coscienza dei loro accusatori.

Nel ventennale della morte anche a Vicenza e provincia ricorda il grande artista genovese con una serie di iniziative. 

Al Teatro Astra di Vicenza, venerdì 11 gennaio alle ore 21, Le Officine del Suono propongono un nuovo spettacolo-concerto dal titolo “E nemmeno un rimpianto, in viaggio con Fabrizio”, con la partecipazione dell’attrice Paola Rossi de La Piccionaia e la collaborazione del fotografo Attilio Pavin. L’appuntamento è per venerdì 11 gennaio (ore 21) al Teatro Astra di Vicenza. Ad accompagnare e raccontare le canzoni, le fotografie di una quarantina di autori, frutto di un laboratorio creativo condotto nel 2018 dal celebre fotografo vicentino ed esposte nella mostra “Fabrizio De André. Versi per immagini” presso lo studio “Spazio 6”.

Presso il Cinema San Pietro di Montecchio Maggiore, sempre venerdì 11 alle ore 21 andrà in scena il concerto tributo a Fabrizio de Andrè che quest’anno si intitolerà “Nuvole Barocche”e sarà a cura del quartetto Faber Antiqua. Un’occasione per rendere omaggio anche alla minuziosa ricerca di Fabrizio De Andrè sulla musica popolare, interpretando brani come la classica canzone napoletana Nova gelosia.. Ci saranno il dialetto genovese, profumi di Sardegna, suggestioni mediorientali, tarantelle, richiami alla Francia, raccontati e cantati dal solista Vittorio Ghirardello.

Al  Centro Giovanile di Santorso, si svolgerà, ancora venerdì 11 alle 21, "Omaggio a Fabrizio De Andrè, vent’anni dalla morte” progetto che nasce nel settembre del 2018 dalla collaborazione di cinque giovani musicisti del vicentino con l’intento di realizzare uno spettacolo musicale dedicato al cantautore genovese in occasione del ventennale della sua morte, riproponendo un’esecuzione delle sue opere più celebri.L’organico è composto da studenti di musica del Conservatorio di Vicenza, del Conservatorio di Padova e dell'Istituto Musicale di Thiene.

Allo Spazio Bixio, in via Mameli a Vicenza, sabato 12 gennaio alle ore 21, si terrà lo spettacolo "De André e qualche amico nell'anno 2053". Un'intervista rubata a Fabrizio De André, alcune sue canzoni, canzoni dei Seven Gnoms e qualche riflessione. La proposta unisce il gruppo dei Seven Gnoms a Stefano Ferrio in uno spettacolo che prende spunto da un'intervista datata 1985 e si sviluppa su un dialogo che attraversa la poetica del cantautore genovese ed è rivolto a chi abiterà Vicenza fra 34 anni. 

Sold out al Teatro Astra di Schio per "PFM canta De Andrè Anniversary in Schio" di sabato 16 marzo. A quarant’anni dall’uscita di “Fabrizio de André e PFM in concerto” e a vent’anni dalla scomparsa del poeta, PFM torna sui palchi di tutta Italia con PFM canta De André Anniversary un tour che rende omaggio a quel fortunato sodalizio e che tocca, come unica data, anche il vicentino. 



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • L'Emisfero apre i battenti alle Cattane, Cestaro: «Il nostro primo pensiero è stato ai dipendenti»

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

Torna su
VicenzaToday è in caricamento