Terre resistenti festival a Vicenza: il programma

Il "vecchio" presidio No dal Molin (foto M.Zorzanello)

Una terra libera dalle servitù militari, un’agricoltura sana e libera dagli Ogm, la tutela della biodiversità dall’omologazione e del paesaggio dalla cementificazione, una socialità che riparte dalla terra, la costruzione di forme di reddito a partire dal lavoro in agricoltura. Temi che vogliamo affrontare in un palcoscenico particolare: il terreno del Presidio No Dal Molin, a Vicenza, simbolo della mobilitazione di una città, scesa in piazza in modo colorato e determinato, per “difendere la terra per un futuro senza basi di guerra”. LEGGI L'APPELLO

Tremila e quattrocento metri quadrati di terra - la cui proprietà è condivisa tra 530 persone che nel maggio 2009 decisero di “mettere radici” al Dal Molin - che ospiteranno, tra il 23 aprile e il 1° maggio di quest’anno una nuova proposta di socialità e dibattito, cultura e manualità: Terre resistenti festival. Fino al 1° maggio 2014, Terre resistenti festival sarà dibattiti e presentazioni di libri, workshop e laboratori, mercati a filiera corta e assemblee, cultura e spettacoli, socialità e convivialità. Perché la terra libera dalle servitù militari diventi spazio da coltivare secondo pratiche di resistenza.

PROGRAMMA (in corso di definizione)

Il Terre Resistenti Festival si svolge il 24 aprile e dal 26 aprile al 1° maggio al Presidio NoDalMolin a Vicenza.

Orari: tutti i giorni l’apertura del festival è alle ore 18.00.
Sabato 26, domenica 27 aprile e giovedì 1° maggio il festival apre alle ore 10.00.

Tutte le sere al festival sarà aperto il ristorante. Sabato 26, domenica 27 aprile e giovedì 1° maggio il ristorante sarà aperto anche a pranzo.

Venerdì 25 aprile tutte le iniziative si svolgeranno al Cs Bocciodromo (via Rossi 198, Vicenza), a partire dalle ore 10.00 per tutto il giorno.

L’anteprima del Terre Resistenti Festival sarà mercoledì 23 aprile, dalle ore 18.30 al Cs Bocciodromo.

anteprima

mercoledì 23 aprile, c/o Cs Bocciodromo
ore 19.00 aperitivo con Claudio Calia, autore di “Piccolo Atlante Storico Geografico dei Centri Sociali Italiani”
in collaborazione con BeccoGiallo editore
Promuovi su Facebook

a seguire, Jazzlab @ Spritztime a cura del Bocciodromo Jazz Club

giovedì 24 aprile, c/o Presidio NoDalMolin
dalle ore 9.30: workshop autocostruzione forno a legna (c/o Cs Bocciodromo)

ore 21.30: concerto Osteria Popolare Berica

venerdì 25 aprile, c/o Cs Bocciodromo
dalle ore 9.30: workshop autocostruzione forno a legna c/o Cs Bocciodromo)

ore 10.30: assemblea associazione Mettiamo radici e presentazione del nuovo progetto per il terreno del Presidio NoDalMolin

ore 13.00: “Da noi esplode il gusto e nessuna bomba”: pranzo di primavera con le erbe spontanee. Su prenotazione a gas@nodalmolin.it.

ore 19.00: aperitivo con Beldan Sezen, disegnatrice, fotografa e performer, autrice del nuovo fumetto edito da BeccoGiallo, “Sulla mia pelle”
in collaborazione con BeccoGiallo editore e We want sex

ore 23.00, c/o K2 Music Place: dj set Warehouse party Land of confusion Dax Fangio
free entry, ingresso soci Uisp

sabato 26 aprile, c/o Presidio NoDalMolin
dalle ore 9.30: workshop autocostruzione forno a legna (c/o Cs Bocciodromo)

dalle ore 11.00: workshop semi e orto: trapianto collettivo nell’orto del Presidio

ore 12.00: incontro conviviale con Casa Bettola (Reggio Emilia): racconti attorno a un forno a legna, impasti e spaccio di pasta madre

dalle 13.00: pranzo

nel pomeriggio, nel tendone del Presidio: installazione interattiva “Museo mutato”, a cura dell’associazione Fermento

ore 15.00: visita guidata per bambini e ragazzi agli orti del Presidio, con la partecipazione artistico/poetica di Luca Bassanese

ore 16.00: laboratorio aperto per la scrittura di una Carta libera dagli Ogm, con Altragricoltura Nordest

ore 18.00: assemblea Organismi genuinamente mobilitati: incontro tra produttori, autoproduttori, movimenti e reti contadine per la costruzione di una campagna condivisa a tutela della biodiversità e contro gli Ogm

ore 21.00: gran concerto di Luca Bassanese & La Piccola Orchestra Popolare
prima presentazione ufficiale del suo nuovo album “L’amore (è) sostenibile”
in apertura del concerto, straordinaria testimonianza “Resistente” di Enrico Vanzini e, a seguire, Paolo Cecchin in “One Man Band”

domenica 27 aprile, c/o Presidio NoDalMolin
dalle ore 10.00 alle 16.00: mercato dei piccoli produttori locali e delle autoproduzioni

ore 11.00: workshop sulle erbe aromatiche a cura dell’az. agr. Erba Madre

dalle 13.00: pranzo

ore 16.00: lettura per bambini della fiaba “Piccolo uovo”
a seguire, approfondimento con Camilla Seibezzi (consigliera del Comune di Venezia delegata ai diritti civili e contro le discriminazioni) sulle diverse forme di famiglia e i progetti contro il bullismo omofonico nelle scuole
a cura di We want sex

ore 18.00: Divorare il pianeta, energia per il profitto: tavola rotonda su Expo 2015 e F.i.co. (Fabbrica italiana contadina), con: rappresentanti dei comitati No Canal (Milano) e Foglia di Fico (Bologna), Roberto Maggioni e il collettivo Off Topic, autori di “Expopolis” (AgenziaX edizioni). Modera Ernesto Milanesi (Il Manifesto).

ore 19.00: degustazione guidata di vini a cura dell’az. agr. La Biancara, Gambellara

ore 21.30: spettacolo Le Sgrexende e il Canzoniere vicentino, con Pino Costalunga

lunedì 28 aprile, c/o Presidio NoDalMolin

ore 17.00: assemblea Coordinamento studentesco Vicenza

ore 19.00: incontro col birraio, degustazione di alcune birre vicentine in compagnia di Lucky Brews, birrificio artigianale

ore 20.30: Fucina Creativa al Terre Resistenti festival. Laboratorio di social story-telling.
“Riappropriarsi di un territorio significa saperlo raccontare.
Non c’è resistenza più efficace della narrazione, perché il mondo è nelle mani di chi sa costruirne la storia. Scrittura creativa, utilizzo di nuovi linguaggi web, letteratura liquida, arte militante. Questi sono gli ambiziosi punti cardine di Fucina Creativa, un laboratorio che cerca di trovare i nuovi modi per costruire la narrazione di un mondo che cambia in fretta.”

ore 21.00: sfilata, Il re è nudo: #occupypasserella

martedì 29 aprile, c/o Presidio NoDalMolin

ore 18.00: silent play, Passi di storie per il Parco - partenza dall’ingresso dell’aeroporto Dal Molin, v.le Sant’Antonino 49

ore 19.00: aperitivo interstellare di presentazione del trekking “Vaghe stelle dell’orsa”, in collaborazione con Gusti Berici

ore 21.00: “Wars on demand”, dibattito e anteprima del libro edito da Agenzia Xper la collana Globalbooks. Con: Bepi Zambon (Global project), Lorenzo Fe (Agenzia X), Benedetto Vecchi (Il Manifesto), Cristiana Catapano (Vicenza libera dalle servitù militari) e, in collegamento via web, Vilma Mazza (Ya Basta, in diretta dalla carovana in Libano) e David Vine (American University, Washington).

mercoledì 30 aprile, c/o Presidio NoDalMolin

dalle 18.30: festa della Rete Gas vicentina
voci di piccoli produttori e consumatori critici nella “Notte del lavoro narrato”
chi vuole può contribuire raccogliendo storie di lavoro contadino e acquisti responsabili. porta il tuo registratore!

ore 21.30: Superficie ruvida in concerto con La Tenia e Culiduri

giovedì 1° maggio, c/o Presidio NoDalMolin
dalle 10.00: Terre refrattarie: laboratori di artigianato

dalle 13.00: pranzo

ore 18.00: concerto Patrizia Laquidara

ore 21.00: DEBtonation teatro (Panda Production, compagnia Deppostorie), narrazione teatrale sul debito


 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Ogni giorno tutti i mercati in città e in provincia di Vicenza

    • Gratis
    • dal 20 settembre 2019 al 20 settembre 2020
    • piazze
  • Ritratto di donna. Il sogno degli anni Venti e lo sguardo di Ubaldo Oppi in Basilica Palladiana

    • dal 6 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Basilica Palladiana
  • Tour guidato del centro storico di Vicenza

    • dal 19 ottobre 2019 al 6 giugno 2020
    • Piazza Matteotti
  • “Terrestri 2019-20” la scena contemporanea al Teatro Astra

    • dal 15 novembre 2019 al 3 aprile 2020
    • Teatro Astra
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VicenzaToday è in caricamento