"Sotto il Velo": il fumetto come dialogo interculturale a Vicenza

Copertina "Sotto il Velo" (immagini di archivio)

Martedì 21 febbraio alle 20.30 al Centro Culturale San Paolo di Vicenza in viale Ferrarin 30 avrà luogo l’incontro con Takoua Ben Mohamed, giovane giornalista e disegnatrice italo-tunisina, che presenterà il suo libro "Sotto il Velo" per un'iniziativa promossa dall'Associazione Incursioni di pace, Presenza donna e altre associazioni ll’interno del percorso "Verso > Città migranti". Il libro è una divertente e scanzonata striscia a fumetti sulla quotidianità di una ragazza, che ha liberamente scelto di indossare il velo in Italia. L'incontro serale sarà aperto al pubblico, ma sono previste anche tre assemblee di approfondimento per gli studenti con Takoua Ben Mohamed, giovane graphic journalist e designer, fondatrice di "Il Fumetto Intercultura". Tra lunedì 20 e martedì 21 febbraio gli alunni degli Istituti superiori “V.E. Marzotto”, “L. Luzzatti” e “G.G. Trissino” di Valdagno, l’IIS “S. Ceccato” di Montecchio Maggiore e il liceo “G. De Fabris” di Nove incontreranno la giovane fumettista e sceneggiatrice musulmana impegnata nella promozione del dialogo interculturale attraverso il suo libro "Sotto il Velo". Gli incontri sono organizzati da “Incursioni di Pace-Rete Progetto Pace per Vicenza”, associazione di insegnanti, studenti ed ex studenti, che propone da quattro anni approfondimenti su geopolitica, diritti umani e pace. Il fumetto può promuovere il dialogo tra culture differenti, parlare di violenza contro le donne, far riflettere sui pregiudizi, che nascono dall’incontro con il diverso, sfogliando le tavole e i disegni di Takoua Ben Mohamed. L’autrice parlerà con gli studenti delle diverse scuole vicentine e con il pubblico con l’obiettivo di superare le paure e i pregiudizi, ascoltando una ragazza, che attraverso l’arte, la comunicazione e l’esempio può indicare percorsi di conoscenza e convivenza. Ingresso libero. Per informazioni: incursionidipace@gmail.com - 349.5743544.

Biografia di Takoua Ben Mohamed: la disegnatrice è nata a Douz in Tunisia nel 1991 e cresciuta a Roma, dove risiede. Suo padre è scappato dalla Tunisia nel 1991, venendo in Italia come rifugiato politico, e lei l’ha riabbracciato solo dopo otto anni grazie al ricongiungimento familiare. Ora è una graphic journalist e sceneggiatrice, disegna e scrive storie vere a fumetti su tematiche sociali di sfondo politico, come islamofobia, razzismo, diritti umani, violenza contro la donna, promuovendo il dialogo interculturale e interreligioso. Diplomata all’Accademia di cinema d’animazione Nemo Academy of Digital Arts di Firenze, studia giornalismo a Roma. Autrice del catalogo Woman story, ha fondato “Il Fumetto Intercultura” all’età di 14 anni, grazie agli studi in giornalismo e all’attivismo in associazioni giovanili, culturali e umanitarie di volontariato. Ha ricevuto molti riconoscimenti tra i quali quello della comunità tunisina a Roma e quello della Repubblica Italiana; il riconoscimento giornalistico Premio Prato Città Aperta; il Premio Speciale Moneygram Award 2016. Ha collaborato con Village Universel, Italianipiù. Collabora con la redazione Rete Near Antidiscriminazione dell’Unar, Riccio Capriccio, Ana Lehti (Finlandia) e la produzione Fargo Enterainment. Collabora con università italiane ed estere e ha avuto un grande successo mediatico, partecipando al TEDx e al festival internazionale del giornalismo di Perugia. Sono state la passione per il disegno (in particolare per gli anime e i manga nipponici) e la sua vicenda personale a darle l'ispirazione per le strisce, in cui narra senza fronzoli e con molta ironia il vivere quotidiano degli stranieri in Italia, la ricerca di radici delle seconde generazioni, l’incontro/scontro tra culture e le difficoltà dell’integrazione. Nel 2016 è stato pubblicato il suo primo libro per le edizioni “Beccogiallo” intitolato "Sotto il Velo", che racconta con ironia la quotidianità di ragazza che vive in una società sospesa tra pregiudizi, ostilità e voglia di conoscere.

Breve storia dell’Associazione “Incursioni di pace–rete progetto pace Vicenza”: è un’associazione di docenti e studenti, nata nell’estate 2013, per iniziativa di un gruppo di insegnanti ed alunni di alcuni Istituti Superiori dell’Ovest Vicentino (“P. Artusi” di Recoaro Terme, “S. Ceccato” di Montecchio Maggiore, “G.G. Trissino” e “L. Luzzatti” di Valdagno). L’associazione propone incontri di auto-formazione e formazione, serate teatrali e culturali, incontri con autori, con lo scopo di sensibilizzare giovani e adulti - dentro e fuori dalla scuola - su alcune situazioni internazionali e sui temi relativi alla Pace e ai Diritti umani per offrire uno sguardo reale sul presente, privo di stereotipi e lontano da pregiudizi culturali e politici. Nel 2016 si è unito alla rete anche il Liceo G. De Fabris di Nove.

ELENCO INCONTRI

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Ogni giorno tutti i mercati in città e in provincia di Vicenza

    • Gratis
    • dal 20 settembre 2019 al 20 settembre 2020
    • piazze
  • Film all'aperto: la programmazione del "Cinema Sotto le Stelle" ai Chiostri di Santa Corona

    • dal 1 luglio al 31 agosto 2020
    • Chiostri di Santa Corona
  • Cinema all'aperto Schio

    • dal 30 giugno al 25 agosto 2020
    • Anfiteatro di Palazzo Toaldi Capra
  • Montecchio Maggiore - tutti gli eventi della settimana

    • dal 26 giugno al 5 luglio 2020
    • Location Varie
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VicenzaToday è in caricamento