rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Eventi Centro Storico

Pillole di classica

Domenica mattina in musica, al Teatro S.Marco di Vicenza.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Una nuova proposta per godersi la città, la domenica mattina, e regalarsi un momento di bellezza in totale relax: “Pillole di classica” è l’appuntamento con la musica al Teatro S. Marco, idealmente il punto di arrivo di una passeggiata in centro. Una volta al mese, la domenica alle 11 del mattino, il teatro ospiterà un concerto di musica da camera, con ensemble e programmi sempre diversi; una breve guida all’ascolto, presentata dagli stessi interpreti, ne renderà più godibile la fruizione. Dopo lo spettacolo, la mattinata si concluderà con un aperitivo assieme agli artisti. I concerti sono con ingresso a pagamento (biglietto intero € 10, ragazzi fino a 25 anni € 5).

E’ possibile sottoscrivere un abbonamento al prezzo di 35 euro. La rassegna si apre domenica 16 febbraio con il concerto “Suite en trio”, un programma di composizioni per flauto, violino e pianoforte, in omaggio agli autori europei (francesi, italiani, olandesi, russi) che operarono nella prima metà del ‘900.

L’idea nasce da Elena Rossi (pianista e clavicembalista) e Claudia Burlenghi (flautista e cantante), e dall’incontro con Manuel Bendoni, responsabile delle proposte culturali del teatro. «Vogliamo offrire un modo nuovo di iniziare la giornata della domenica – affermano gli organizzatori – in un orario comodo per tutti, creando l’occasione per incontrarsi e condividere della buona musica dal vivo. Recenti studi hanno dimostrato che ascoltare settantotto minuti di musica classica al giorno migliora la qualità della vita: ecco perchè “Pillole di Classica” ci è sembrato un titolo quanto mai indovinato!» Dopo il debutto, la prima stagione di “Pillole di classica” continuerà domenica 8 marzo dedicando alla giornata della donna il concerto “Barocco in rosa” (per flauto, violoncello e cembalo); domenica 19 aprile toccherà alle “Impressioni sonore”, protagonista la musica francese di Ravel, Fauré e Debussy suonata al pianoforte a quattro mani; domenica 10 maggio “L’amico geniale” (flauto, violoncello, pianoforte) farà apprezzare la figura di Mendelssohn, l’enfant prodige che riportò alla luce i capolavori di J. S. Bach. Un primo esperimento, con due concerti proposti a fine dell’anno scorso, ha dato ragione agli ideatori di questa formula, facendo riscoprire inoltre il Teatro S. Marco come ottima sala da concerto, con un’acustica molto ben calibrata, risultato di alcuni interventi di rinnovo della struttura, che rende particolarmente piacevole l’ascolto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pillole di classica

VicenzaToday è in caricamento