"Il Tocco": mostra antologica dello scultore ungherese Tibor Szemenyey-Nagy

Locandina "Il Tocco" (immagini di archivio)

"Il Tocco"
MOSTRA ANTOLOGICA DELLO SCULTORE UNGHERESE TIBOR SZEMENYEY-NAGY

Dal 15 ottobre al 20 novembre 2016
Vernissage: sabato 15 ottobre 2016 alle ore 18

a cura di Enrica Feltracco, Massimiliano Sabbion e Lorenzo Berto

PALAZZO FINCO
Via Zaccaria Bricito 32
Bassano del Grappa

Orari:
dal martedì a venerdì 17-20
sabato e domenica 9.30-13 e 16-20

Ingresso libero

szemenyey-nagy.hu

"Le forme grezze quasi eteree, le sculture di semplicità archetipa della sua trasfigurazione artistica conservano l'armonia cosmica dell'universo, l'unità autodeterminante del mondo e dello spazio, il silenzio organico della natura intatta, non violata dall'uomo".

Per lui, l'arte è un'attività sacra, il legame con l'assoluto, che nonostante le basi coscienti e razionali irriducibili presenti nel processo creato resta elementare, istintiva ed intuitiva.

Nel mondo di Szemenyey-Nagy l'opera appare parallelamente alla creazione, come l'esperimento di ricostituzione "dell'opera divina". Dalle particelle e dagli atomi dell'insieme disintegrato e dalle deboli tracce che si ritrovano nei pezzi di questo mondo perturbato, cerca di evocare sempre e nuovamente il "principio" di funzionamento" originale, di ricreare il meccanismo di movimentazione del mondo, tramite la fede appassionata e tormentata anche in consapevolezza dei limiti e dell'inutilità delle possibilità umane.

Tale sacralità ipotetica e l'interpretazione mistica dell'arte tuttavia, non gli impedisce di studiare i risultati più vari dello sviluppo scientifico, dell'astronomia, della fisica o della biologia e di utilizzarli nelle sue opere. Questo è un paradosso alquanto strano della sua arte: la struttura cristallina e di precisione millimetrica, la composizione leggerissima, il collegamento tra le particelle della materia, i modelli delle mappe stellari, quindi le prestazioni rigorosamente razionali dell'intelletto umano riconducono all'ordine insindacabile e devoto dell'universo ed alla sua forza.

Il bilanciamento, il discioglimento reciproco del perfetto assoluto e cosmico e di ciò che è ridotto ad una semplicità elementare, il "sublime" ed il "minimale" come evidenze che tendono all'unità, "la scoperta della semplicità": questa è "l'essenza" delle sue opere dal punto di vista della filosofia dell'arte. Il sublime, come riassunto in un'opera d'arte del principio sovrumano, intoccabile dall'uomo - così come quello minimale, ridotto, semplificato e dominato dall'uomo - è un fenomeno raro nell'arte contemporanea. Dopo tutto, il concetto del minimale è caratterizzato dalla razionabilità, dal concetto del dettato della logica, mentre il sublime suggerisce l'idea del potere illogico, della grandezza irreale ed inafferrabile. Mentre il minimale significa il comprensibile, il trasparente e l'afferrabile, il sublime rappresenta l'invisibile senza legge che va oltre all'essere umano. Nell'arte di Szemenyey-Nagy questi due fenomeni si completano a vicenda."

Orsolya Merhán

Dettaglio dell'articolo Maximal Art, rivista d'arte ENIGMA, Budapest, 1995/2

ELENCO MOSTRE

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Fondazione Bisazza mostra: Fashion Photography 20 anni della fotografia di moda

    • Gratis
    • dal 19 settembre al 23 dicembre 2020
    • Fondazione Bisazza
  • "Una montagna di vita": mostra fotografica ad Asiago

    • dal 5 luglio al 8 novembre 2020
    • Location Varie
  • Museo del Gioiello: in mostra Designed in Vicenza

    • dal 11 settembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Museo del Gioiello

I più visti

  • Ogni giorno tutti i mercati in città e in provincia di Vicenza

    • Gratis
    • dal 20 settembre 2019 al 20 settembre 2021
    • piazze
  • Un tetto di ombrelli tricolore in corso Fogazzaro e tanti eventi ogni fine settimana in Centro a Vicenza

    • Gratis
    • dal 12 luglio al 24 dicembre 2020
    • Centro storico
  • Giro d’Italia 2020, 17°tappa Bassano-Madonna di Campiglio: percorso, divieti, iniziative collaterali

    • solo domani
    • Gratis
    • 21 ottobre 2020
  • Aperta la Basilica Palladiana: visitabile terrazza e salone

    • Gratis
    • dal 17 luglio al 31 ottobre 2020
    • Basilica Palladiana
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    VicenzaToday è in caricamento