Di taglio e colore, l’arte di Bartolomeo Montagna

Prosegue al salone del piano nobile di Palazzo Chiericati il ciclo di conferenze (gratuite e con inizio sempre alle 17.30) per presentare al pubblico il nuovo studio monografico sul pittore Bartolomeo Montagna (1447 c.-1523), intitolato Bartolomeo Cincani detto Montagna. Dipinti”, promosso dai Musei Civici di Vicenza e pubblicato dalla casa editrice Zel, grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Verona, Vicenza, Belluno e Ancona. La seconda conferenza dal titolo “Di taglio e colore, l’arte di Bartolomeo Montagna”, in programma venerdì 31 ottobre, è curata dal professore Giovanni Carlo Federico Villa, docente presso il Dipartimento di Arti visive dell’Università di Bergamo, cui si devono parte dei testi del nuovo volume, che vede la firma prestigiosa del professore Mauro Lucco, ordinario della cattedra di Storia dell’Arte Mediovale e Moderna dell’Università di Bologna, noto specialista del Quattrocento veneto, e la collaborazione della dottoressa Manuela Barausse, archivista della Curia patriarcale di Venezia, cui si deve il corposo regesto dei documenti, ricco di 123 numeri. L’iniziativa promossa dai Musei Civici di Vicenza intende offrire l’opportunità di conoscere più da vicino uno dei più importanti e significativi artisti vicentini del secondo Quattrocento e primo Cinquecento, ancora poco noto al di fuori della ristretta cerchia degli specialisti, ma in grado certamente di suscitare inattese sorprese e grandi suggestioni anche in un pubblico più vasto. Il ciclo di incontri proseguirà venerdì 14 novembre con la presentazione dal titolo “Iconografie di Montagna” tenuta da Fernando Rigon. Il testimone passerà quindi, il 28 novembre, a Maria Elisa Avagnina, cui si deve l' Introduzione del volume, che ci parlerà di “Montagna e San Bartolomeo, la “cappella Brancacci” vicentina”. A chiudere la rassegna saranno venerdì 12 dicembre il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci, Emilio Alberti, Mauro Zocchetta e Giovanni Carlo Federico Villa, che con Il Montagna che verrà, apriranno una finestra su scenari futuri, relativi alla progettata sistemazione museale delle pale di San Bartolomeo, ideale punto di partenza insieme al volume appena edito, per l’allestimento di una rassegna espositiva finalmente dedicata all’artista, di cui da tempo si parla, ma mai finora realizzata.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Marostica: racconti inediti di storia locale

    • Gratis
    • dal 9 al 23 ottobre 2020
    • Chiesetta San Marco
  • Profumo di Carta: incontri con scrittori, conferenze

    • Gratis
    • dal 19 al 31 ottobre 2020
    • Villa Cerchiari
  • Una serie di incontri di donne per le donne

    • Gratis
    • dal 23 ottobre 2020 al 14 maggio 2021
    • 'ex Casa del Fascio a Barbarano

I più visti

  • Ogni giorno tutti i mercati in città e in provincia di Vicenza

    • Gratis
    • dal 20 settembre 2019 al 20 settembre 2021
    • piazze
  • Un tetto di ombrelli tricolore in corso Fogazzaro e tanti eventi ogni fine settimana in Centro a Vicenza

    • Gratis
    • dal 12 luglio al 24 dicembre 2020
    • Centro storico
  • Giro d’Italia 2020, 17°tappa Bassano-Madonna di Campiglio: percorso, divieti, iniziative collaterali

    • solo domani
    • Gratis
    • 21 ottobre 2020
  • Aperta la Basilica Palladiana: visitabile terrazza e salone

    • Gratis
    • dal 17 luglio al 31 ottobre 2020
    • Basilica Palladiana
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    VicenzaToday è in caricamento