L'avventura al Buso della Rana: la "Grande Grotta" a Monte di Malo

Buso della Rana (immagini di archivio)

Domenica 2 aprile dalle 9 alle 12.30 la Cooperativa Biosphaera organizza l'escursione al "Buso della Rana", la grotta più grande del Veneto a Monte di Malo fino al Cameron dei Massi. Ritrovo presso il Parco del Buso della Rana in via Maddalena Capitello 20 nell'area dell'ex-cava La Maddalena. Viene proposto un meraviglioso percorso da vero speleologo con itinerario ad anello attraverso il Ramo Principale, il Ramo dell'Argilla e il Ramo delle Marmitte con sosta al Cameron dei Massi e ritorno. Si passerà il celebre "Sifone" e il laghetto di Caronte per bagnarsi i piedi del Ramo delle Marmitte in una fantastica avventura dal divertimento assicurato. E' necessario abbigliamento adeguato con pantaloni lunghi, maglione pile, scarponcini che si possano bagnare oltre ad un cambio completo.

ORIGINI E STORIA DEL BUSO DELLA RANA: La grotta denominata Buso della Rana è una grandiosa cavità carsica per un incredibile labirinto di oltre 28 chilometri di gallerie, che è diventata un sito ambientale di importanza comunitaria della "Rete Natura 2000", rappresentando oggi uno dei più estesi e importanti sistemi carsici d'Italia. La grotta è conosciuta fin dall’antichità e sicuramente frequentata dalle popolazioni preistoriche, come testimoniato dal ritrovamento di reperti archeologici nella vicina Cava Maddalena di Sopra e nei pressi dell’ingresso (dove ore si trova il parco dell’Incantamonte). Tali reperti risalgono al tardo Neolitico (5000 anni fa) ed all’Età del Bronzo (3000 anni fa) e sono conservati al Museo del Priaboniano a Priabona. Il nome della grotta non ha nulla a che fare con l'anfibio rana, ma il nome deriva dalla parola cimbra “roan”, che significa “parete rocciosa”; quindi “buso della parete rocciosa”, “buso dea roan”, che si è trasformato in “Buso della Rana”. Su questa grotta, come nelle consorelle della zona, è fiorita la leggenda delle Anguane, che, sotto l’aspetto di vaghe donzelle uscivano di notte dai meandri sotterranei del monte, attraendo con arti maliarde i giovani dei paesi vicini che incuriositi si avvicinavano all’ingresso.

COSTI E INFORMAZIONI: escursione + guida + assicurazione: 20 euro per adulti - 10 euro per ragazzi under 10. Sono compresi anche il caschetto e la pila. Prenotazione obbligatoria entro il venerdì 31 marzo. Si dovrà indicare o comunicare nome, cognome e data di nascita dei partecipanti (dati necessari per la stipula della polizza assicurativa). Infoline: 0445.1716489 - Alessandro 345.2911899 - guide@cooperativabiosphaera.it.

buso della rana doc 2-2

ELENCO ESCURSIONI

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

  • Musica in malga: escursione, concerto, spuntino

    • Gratis
    • dal 3 al 27 agosto 2019
    • Malga Campo di Costalunga

I più visti

  • Festa degli gnocchi a Santa Caterina di Lusiana: 10 sughi da assaggiare

    • Gratis
    • dal 12 al 18 agosto 2019
    • Santa Caterina di Lusiana
  • “Suoni tra le malghe” rassegna musicale ambientata nelle Prealpi Venete dell’Alto Vicentino

    • Gratis
    • dal 30 giugno al 1 settembre 2019
    • Malghe delle Prealpi Vicentine
  • 'Estate a Vicenza": musica, teatro, itinerari, spettacoli

    • dal 27 giugno al 29 settembre 2019
    • Location Varie
  • Illustri Festival 2019: Vicenza capitale dell'illustrazione

    • dal 18 maggio al 23 agosto 2019
    • Basilica Palladiana - Gallerie d'Italia di Palazzo Leoni Montanari
Torna su
VicenzaToday è in caricamento