“I Sabati Musicali”: concerto on line di fiati

  • Dove
    on line
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 19/12/2020 al 19/12/2020
    ore 17
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Sito web
    facebook.com

Arriva un nuovo appuntamento on line prima del Natale per “I Sabati Musicali”, la rassegna in collaborazione con la Biblioteca Civica Bertoliana ospitata per tradizione a Palazzo Cordellina e momentaneamente trasferita al Conservatorio di Musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza. Il noto cartellone riservato agli allievi dei corsi strumentali e vocali dell’Istituto berico porta dunque avanti la musica e, come attenzione verso il pubblico e la città, adotta la modalità in streaming per condividere performance esclusive che, a testimonianza del periodo, resteranno fruibili anche in seguito attraverso i canali social del “Pedrollo” (oltre che raggiungibili tramite l’archivio del sito istituzionale www.consvi.it). Sulla pagina www.facebook.com/conservatorio.divicenza.9,

Sabato 19 dicembre alle ore 17.00, saranno protagonisti gli studenti delle classi di strumenti a fiato con un programma che guarda al Novecento e alla contemporaneità ma non manca di omaggiare il genio di Ludwig van Beethoven nel 250° della nascita (avvenuta il 16 dicembre 1770). Il concerto apre con due composizioni che prevedono l’euphonium, strumento della famiglia dei flicorni con timbro più dolce della tromba e meno scuro del corno, e l’accompagnamento di pianoforte, suonati rispettivamente da Riccardo Piazza e Giovanna Berti: “Variations in older Style” dell’americano Thomas Stevens (1938-2008), elaborata sulla Polonaise della sesta delle Suite francesi di J.S. Bach, e “Song for Ina” del britannico Philip Sparke (1951), un pezzo intenso ma non triste voluto dal committente come omaggio per un amico rimasto vedovo. Filippo Munari al trombone, sempre accompagnato dalla Berti, eseguirà la Romance op. 21 del compositore danese Axel Borup-Jørgensen (1924-2012) e “Rhapsody”, uno dei brani più famosi di quelli composti per banda di ottoni dall’inglese Gordon Langford (1930-1917), conosciuto anche per l’attività di orchestratore a Hollywood. In chiusura, appunto, l’omaggio al genio di Bonn a cura di Adele Fortunato e Tommaso Sanson, clarinetti, Michele Orlando e Maria Chiara Erle, corni, Matteo Dal Toso e Maria Martelletto, fagotti, con il Sestetto per fiati in mi bemolle maggiore op. 71: composizione del 1796 contraddistinta da freschezza nell’invenzione musicale e scorrevolezza della melodia, molto ben accolta da pubblico e critica alla prima esecuzione tenutasi nel 1805 a Vienna.

Programma del concerto ed esecutori:

Thomas Stevens (1938-2008) Variations in older Style

Philip Sparke (1951) Song for Ina

Riccardo Piazza, euphonium

Giovanna Berti, pianoforte

Axel Borup-Jørgensen (1924-2012) Romance Op.21

Gordon Langford (1930-1917) Rhapsody

Filippo Munari, trombone

Giovanna Berti, pianoforte

Ludwig van Beethoven (1770-1827) Sestetto op. 71 in Mib

-Adagio

-Allegro

-Adagio

-Menuetto, quasi Allegretto

-Rondò, Allegro

Adele Fortunato e Tommaso Sanson, clarinetti

Michele Orlando e Maria Chiara Erle, corni

Matteo Dal Toso e Maria Martelletto, fagotti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Ogni giorno tutti i mercati in città e in provincia di Vicenza

    • Gratis
    • dal 20 settembre 2019 al 20 settembre 2021
    • piazze
  • "I nuovi abbracci": incontro on line con Carlo Presotto della Piccionaia

    • Gratis
    • 20 gennaio 2021
    • on line
  • Collezione Flora - Carlo Dal Bianco per Matteo Pala

    • dal 4 dicembre 2020 al 27 febbraio 2021
    • L'IDEA di Amatori Maria Luisa
  • Corso Yoga - Benessere Mente&Corpo

    • dal 17 dicembre 2020 al 20 maggio 2021
    • Centro "QUI e ORA"
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VicenzaToday è in caricamento