Hemingway e il suo "Addio alle armi" al Forte Corbin

  • Dove
    Forte Corbin
    Indirizzo non disponibile
    Roana
  • Quando
    Dal 22/08/2020 al 22/08/2020
    alle ore 15:00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

"La disfatta di Caporetto negli occhi di uno yankee. Hemingway e il suo ​ “Addio alle armi” tra realtà storica e romanzo" è il tema che verrà trattato quest'anno dallo storico Alberto Di Gilio nel suo abituale appuntamento al Forte Corbin.

Il forte militare di Punta Corbin è stata una delle fortezze che costituirono la linea difensiva italiana sulle Prealpi Vicentine durante la Prima Guerra Mondiale. Dopo la guerra è stato restaurato e valorizzato dalla famiglia Panozzo, che lo ha reso un museo. 

La storia del Forte Corbin

Situato nella zona occidentale dell’Altopiano di Asiago, in prossimità del Monte Cengio e del paese di Treschè Conca, il Forte di Punta Corbin fu uno dei forti italiani che costituivano la linea difensiva sulle Prealpi vicentine. Costruito a partire dal 1906 su uno sperone di roccia proteso sulla Valle dell’Astico con lo scopo di difendere la vallata da eventuali invasioni austroungariche, il Corbin fu progettato per essere una delle fortificazioni più potenti dell’Altopiano ma in realtà il suo ruolo nel conflitto fu marginale. Dopo pochi mesi dall’inizio della guerra, infatti, il Forte Corbin, così come tutte le altre fortezze della zona, fu privato dei cannoni e si trovò ad essere estremamente debole e inefficace.

Durante la Strafexpedition del 1916 il Forte Corbin fu occupato dall’esercito austroungarico, che vi si insediò per un mese mentre si svolgeva la cruenta battaglia contro i Granatieri di Sardegna sul vicino Monte Cengio, in cui perse la vita anche il celebre irredentista Carlo Stuparich. Alla fine della “Spedizione Punitiva” il forte tornò ad essere italiano e da quel momento, sia per i danni che presentava, sia per lo spostamento dello scontro in altre zone dell’Altopiano, servì come postazione e osservatorio verso il Cimone, occupato dagli austriaci fino al 1918.

Finita la guerra, il Corbin fu utilizzato per qualche anno dall’esercito come caserma per addestramenti, per poi essere abbandonato verso la fine degli anni Venti, quando lo stato autorizzò l’asportazione delle sei cupole di acciaio poste sul tetto della batteria lasciandolo a cielo aperto e senza sorveglianza.

Come si raggiunge il Forte Corbin

Data la posizione isolata della fortezza, il navigatore potrà essere di aiuto solo fino alla Chiesa (via Chiesa) di Treschè Conca (Comune di Roana, 36010, VI). Da lì troverete le indicazioni per raggiungere il Forte. Grazie alla strada di origine militare che tuttora porta al forte partendo dal paese di Treschè Conca, il Corbin è tranquillamente raggiungibile in auto. A pochi passi dal cancello di ingresso un ampio parcheggio gratuito è a disposizione dei visitatori e dei clienti del bar.

L'evento

Hemingway e il suo "Addio alle armi"
sabato dalle ore 15:00 alle 16:00
Forte Corbin
via Granatieri del Cengio
Roana, VI . Tel. 349 268 5543

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Ogni giorno tutti i mercati in città e in provincia di Vicenza

    • Gratis
    • dal 20 settembre 2019 al 20 settembre 2021
    • piazze
  • A Tavola con il Ranpussolo di Villaga: rassegna enogastronomica

    • dal 28 febbraio 2021 al 8 febbraio 2020
  • A pranzo con Blasco al Mamaloca

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Mamaloca
  • Bio mercato contadino dei Custodi della Terra

    • Gratis
    • dal 19 febbraio al 24 luglio 2021
    • Ca' Dell'Agata - Grumolo Pedemonte
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VicenzaToday è in caricamento