menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Francesca Michielin da X Factor al Teatro Olimpico: le foto del concerto

La cantante bassanese, ha portato una ventata di giovinezza ed energia nel "tempio" dei classici

Solo duecento fortunati spettatori causa contingentamento Covid hanno potuto assistere ieri sera (18 settembre 2020) al primo concerto pop nel "tempio" palladiano dei classici. Questo primato spetta ad una rivelazione, una promessa oramai certa della nuova musica italiana: Francesca Michielin.

La cantante bassanese è una ragazza prodigio, abituata ad arrivare prima. Incomincia la sua carriera musicale suonando il basso elettrico e cantando nel coro gospel della sua città, esperienza attraverso la quale si fa notare come solista. Nel 2011 a 16 anni vince X Factor e ora a 25 anni calca le scene dello Scamozzi, non è da tutti. 

"Credo che suonare all Teatro Olimpico sia un po’ il sogno di ogni bambino e bambina vicentina, e non solo. Il teatro è infatti un’opera d’arte nell’opera d’arte, qualcosa di unico in Italia e nel mondo. Da liceale ci venivo a vedere tragedie greche e concerti jazz, mai pensavo che un tempio così prestigioso avrebbe aperto le sue porte anche al pop ed è un grandissimo onore per me. Sono orgogliosa di portare su questo palco proprio “Spazi Sonori”, che è un concerto onesto, diretto, crudo ma anche caldo. È nato in un momento difficile come segno di speranza e ripartenza, con l’intento di ritrovarsi con il pubblico e scambiare energie positive dopo mesi passati distanti. È una celebrazione di rinascita collettiva e sono contenta di farlo in questo luogo prezioso, vicino a casa." dichiara Francesca.

Tra le sue influenze musicali ci sono molti gruppi di ogni genere, dai Queen ai Nirvana, passando per i System of a Down e i Red Hot Chili Peppers fino a Damien Rice e a Jovanotti. Non tralasciando anche il compositore Joe Hisaishi, creatore di molte colonne sonore per il regista d’animazione giapponese Hayao Miyazaki.

I suoi brani più famosi sono: Io non abito al mare, Vulcano, Nessun grado di separazione, L’amore esiste, Bolivia. Emozionata ma sicura li ha proposti tutti a Vicenza.

Grazie al numero ridotto di spettatori in teatro si stava molto bene e ci si sentiva come in un grande salotto, disegnato però dal grande Palladio.

Scaletta del Concerto al Teatro Olimpico

Riserva naturale
Be My Husband
Comunicare
Fotografia
Bolivia
Yo no tengo nada
Leoni
La vie ensemble
25 Febbraio
L’amore esiste
Distratto / I wonder about you
Monolocale / Doin’ Time
Sposerò un albero / Due galassie / Star Trek
Battito di ciglia
Tropicale
Cheyenne
Io non abito al mare
Nessun grado di separazione
Vulcano

6-3-18

7-14-5

8-4-4

4-4-21

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Buoni fruttiferi riscossi parzialmente, un timbro errato le costa 79mila euro

Attualità

Spv, «il decollo mancato» di una ruspa e il sarcasmo del web

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento