rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Eventi

Feste Rock, musica nei quartieri ma anche in Giardino Salvi e viale Mazzini

Presentato a Palazzo Trissino il cartellone fitto di appuntamenti in giugno e luglio. Fidas sponsorizza e con AIM costi legati alla raccolta differenziata

Con la bella stagione torna il tradizionale appuntamento con le feste rock nei quartieri della città, ma non solo. Presentazione del cartellone 2017 lunedì a Palazzo Trissino con il consigliere comunale delegato alle politiche giovanili, Giacomo Possamai e gli organizzatori delle feste: per Riviera Folk Festival, Nicola Donadello; per Weekender (From Disco to Disco) Massimiliano Trevisan e Carlo Bari, per Lumen Festival, Matteo Graser, per Jamrock Adriano Verneau e Marco Bari. In rappresentanza di SpioRock, che quest’anno non si terrà, c’era Daniel Turini.

Presenti anche i rappresentanti di Fidas che collabora per la prima volta con le feste rock avendo dato la disponibilità a sponsorizzare alcuni eventi per cercare di sensibilizzare i giovani ad iscriversi all’associazione e donare il proprio sangue. Inoltre Fidas sarà presente con un gazebo in tutte le feste rock.

"Per la prima volta - ha spiegato Possamai - chiediamo un impegno non solo agli organizzatori ma anche al pubblico delle feste rock: grazie alla disponibilità di AIM Ambiente, la spesa per lo smaltimento dei rifiuti sarà collegata alla raccolta differenziata. Meglio sarà fatta la differenziata meno sarà necessario pagare: lo sforzo comune consentirà, quindi, un risparmio importante”.

Quest'anno la grande rassegna estiva della musica giovanile prende il via dall'1 al 4 giugno, con le proposte del Riviera Folk Festival al parco di via Turati: dj set, dimostrazioni sportive e motoristiche e anche la proiezione della finale di Champions League Juventus – Real Madrid. Il tutto accompagnato dalle migliori pietanze preparate al Calderone, lo stand gastronomico del festival, dolci e bevande e le numerose selezioni di vini e birre del territorio berico-euganeo. E naturalmente tanti concerti gratuiti: The Wanderer, Hell Spet, Bulldozer band, The Aroostercrats, The Real McKenzies, Zabriski, Bomba Titinka, Franky Suleman Show, Phill Reynolds e 12BBR.

Dal 9 all'11 giugno la musica dal vivo si sposta in centro storico, nell'area verde a ridosso delle mura cittadine di viale Mazzini, davanti al Teatro comunale, dove torna l'evento Weekender (From Disco to Disco). Nel corso della tre giorni sul palco si alterneranno Claudio Coccoluto, Dax dj, Elisa Bee, Capibara Live e Balera Favela Showcase, mentre nell'area della festa saranno allestiti stand gastronomici tradizionali ed etnici e workshop di degustazione di vini naturali e biodinamici.

Musica e visual design è invece il binomio proposto per il quinto anno consecutivo da Lumen Festival, iniziativa che quest'anno si terrà al Giardino Salvi dal 21 al 25 giugno.

Accanto alle presenza di band e dj storici che si esibiranno sotto una suggestiva tensostruttura del diametro di oltre 20 metri, capace di ridurre l'impatto acustico dei concerti, l'evento riserverà ai visitatori proposte enogastronomiche di Truck Food, una mostra mercato del disco, la vendita di prodotti di design e installazioni luminose.

E’ previsto l’ingresso ad 1 euro, dopo le 20; la domenica dopo le 16.

Ferrock animerà invece parco Retrone dall'11 al 16 luglio che fissa l’ingresso ad 1 euro (ingresso libero l’11 luglio) per sostenere il festival e i progetti dell’associazione ABAut-ABA per l’autismo.

Tanti i concerti in programma: Damien Mcflay, Golden Jubilee, Fleshgod Apocalypse, Odd-Rey, Après La Classe,The glorious one eyed cats, Derozer, 99Posse, Capabrò. Ritorna, inoltre, Holi, il festival dei colori. Dopo il successo dello scorso anno verrà riproposto anche Second stage, un palco per tutti, che consentirà a 28 band emergenti, già selezionate, di esibirsi sul palco in tutte le serate del festival, alle 19.30.

Jamrock tornerà infine nell'area dell'ex parcheggio Farini dal 20 al 23 luglio, con artisti italiani e internazionali e JamFood, una manifestazione dedicata al cibo “di strada” proposta da una decina di food trucks, i caratteristici ristoranti viaggianti.

Sul palo nelle diverse sere si alterneranno musicisti quali gli Espana Circo Este, l'australiano Dub Fx, e l'unica serata veneta del festival itinerante “La Tempesta Gira”, con i Tre Allegri Ragazzi Morti, i Sick Tamburo e il Pan Del Diavolo. Gran finale domenica sera con Julian Marley, figlio del leggendario Bob.

E’ previsto l’ingresso ad 1 euro, dopo le  20.

Con l'obiettivo di dare continuità a manifestazioni che da anni appassionano migliaia di giovani e contribuiscono a rivitalizzare anche i quartieri della periferia, l'amministrazione comunale anche quest'anno incentiva questi eventi, esentando gli organizzatori dal pagamento del Cosap per l'occupazione del suolo pubblico. Il canone, infatti, non dovrà essere versato per l'area interessata al pubblico spettacolo e per la somministrazione di alimenti e bevande, mentre, come di consueto, sarà richiesto agli operatori che vendono i loro prodotti esponendoli sulle bancarelle.

Nonostante la ridotta capacità economica, il Coordinamento feste rock ha deciso di proseguire nell'azione di sensibilizzazione contro gli abusi di sostanze alcoliche aderendo alla campagna “Meno alcol più gusto”. In tutte le manifestazioni sarà dunque presente uno stand dove i giovani potranno bere cocktail di frutta e soft drink, mentre presentatori e musicisti rilanceranno messaggi positivi dal palco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Feste Rock, musica nei quartieri ma anche in Giardino Salvi e viale Mazzini

VicenzaToday è in caricamento