rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Eventi Arcugnano

Arcugnano, tutto sulla Sindone: un mistero lungo 2mila anni

Sarà inaugurata sabato, alle 16.30, la mostra sull'oggetto più antico e studiato al mondo. Sarà visitabile nella nuova sala espositiva del municipio fino al 21 ottobre

"È forse l’oggetto antico più studiato al mondo, dal profondo significato umano, scientifico e religioso. La Sacra Sindone, per chi è credente, rappresenta l’immagine di Cristo, per chi è laico, rappresenta comunque un uomo che ha sofferto moltissimo, cui sono state inflitte terribili sofferenze”. Il sindaco di Arcugnano, Paolo Pellizzari, presenta così la mostra organizzata nella nuova sala espositiva del municipio del paese e intitolata “La Sindone – Un mistero di duemila anni”.

Sarà inaugurata sabato, alle 16.30, e sarà visitabile fino al 21 ottobre, tutti i giorni dalle 17 alle 19. Tre settimane nelle quali sarà esposta una fedele riproduzione di dimensioni reali della Sacra Sindone e un percorso che ne ricostruisce la storia, i misteri e le certezze scientifiche alle quali si è arrivati con anni di studio. Tre settimane che prevedono anche momenti di approfondimento imperdibili sulla storia del velo misterioso e la sua storia.

Nelle serate di venerdì 7, 14 e 21 ottobre alle 20.30, nella sala del Consiglio di piazza Rumor, si terranno infatti tre convegni scientifici. Il primo dal titolo “Da Gerusalemme a Torino” (7 ottobre), il secondo “Le più recenti scoperte scientifiche” (14 ottobre) ed il terzo “Scienza e Fede” (21 ottobre).

A curare la mostra, Marcello Cantini, studioso dell’università di Padova.“Quando qualcuno si imbatte per la prima volta sul telo misterioso, strano e sacro della Sindone – spiega Cantini - riflette e ripensa a questo oggetto. Lo fa lo studioso che si interessa di scienza come il cittadino comune. La mostra è organizzata per dare la possibilità di avvicinarsi ad un tema antico e per certi versi enigmatico, un telo in cui sono impresse due immagini, non dipinte, delle quali la scienza non sa dre una spiegazione completa. Curiosità e fede sono due aspetti che spingono ad interessarsi alla Sindone".

Nella mostra ci sarà un percorso didascalico realizzato assieme a ricercatori dell’università di Padova. Nella facoltà di Ingegneria, infatti, c’è un gruppo che si interessa alla Sindone. Il percorso è lungo 2000 anni e di questo lungo tracciato si conoscono ampi tratti, ma vi sono anche delle falle che durano un secolo, un secolo e mezzo. Dal ritrovamento in Francia del ‘300,  è documentato tutto il percorso.

Nella mostra di Arcugnano si racconta il primo millennio atraverso codici, monete ed altri reperti, per arrivare al secondo millennio e all ‘800, quando fu svelato quello che è un vero e proprio negativo "fotografico". “Con questa mostra – conclude Cantini - conoscerete le conferme e i dubbi sulla storia della Sindone”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arcugnano, tutto sulla Sindone: un mistero lungo 2mila anni

VicenzaToday è in caricamento