rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Economia

VINITALY Dal Kresecco tedesco al Chianti bianco svedese: in mostra i vini tarocchi

Il settore dei finti vini e dei liquori italiani vale almeno 200 milioni di euro. E' la stima di Coldiretti, che questa mattina ha allestito presso il proprio stand al Vinitaly

Il settore dei finti vini e dei liquori italiani vale almeno 200 milioni di euro. Lo stima la Coldiretti, che questa mattina ha allestito presso il proprio stand al Vinitaly 'L'angolo della vergognà per denunciare le "aberrazioni" che rischiano di minare la credibilità e il successo dei nostri prodotti, dalle 'scatole magiche' per auto-prodursi in pochi giorni stravaganti imitazioni dei vini Made in Italy ai tarocchi più diffusi sui mercati - come il Kressecco tedesco, il Barbera rumeno o i concentrati di Sambuca, Amaretto e Anisetta. CAMPAGNA IN USA ANTI "ROSECCO"


La crescita di peso dei mercati esteri, avverte l'associazione, "rende più urgente l'intervento delle Istituzioni per tutelare le esportazioni made in Italy di fronte ai numerosi tentativi di banalizzazione" che danneggiano le casse e l'immagine dei nostri "gioielli". Tentativi in aumento, "a conferma del fatto che il vino italiano è il più amato, ma anche il più imitato". Tra i 'tarocchi' più clamorosi, esposti allo stand dell'associazione, il Chianti bianco o il Marsala made in Usa, il Barbera bianco rumeno, il Kresecco o l'Amaretto tedeschi. Non mancano i noti wine-kit che promettono di creare le nostre etichette più prestigiose a partire da polveri miracolose. Solo in Svezia, ricorda la Coldiretti, è stata scoperta una fabbrica che produce e distribuisce in tutta Europa oltre 140mila wine-kit l'anno, dai quali si ottengono circa 4,2 milioni di bottiglie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VINITALY Dal Kresecco tedesco al Chianti bianco svedese: in mostra i vini tarocchi

VicenzaToday è in caricamento