rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Economia

Trasporti, autisti aggrediti e non tutelati: proclamato lo sciopero

"Le aggressioni sono costanti e le aziende si nascondono e parlano solo di costi della sicurezza", spiegano in una nota i referenti sindacali. Possibili disservizi per venerdì dalle 17.30 alle 21.30

"Il lavoro degli autisti diventa sempre più un lavoro usurante e pericoloso". Questo il motivo principale che ha portato l'unione sindacale di base alla proclamazione dello sciopero che si terrà venerdì, dalle 17.30 alle 21.30.

"Le aggressioni sono costanti e le aziende si nascondono e parlano solo di costi della sicurezza - spiegano in una nota i referenti sindacali - Nonostante la nostra paziente attesa avvinchè l'azienda Svt proclamasse una riunione sulla sicurezza, nulla è cambiato. La direzione Svt rifiuta pure una nostra richiesta urgente per discutere del problema".

"Nell’attesa - continuano i referenti Usb - il personale viaggiante del settore extraurbano continua ad essere abbandonato a se stesso dopo le 19.30. Il personale di Controlleria, sempre ridotto al minimo, deve sempre sperare nella polizia municipale e delle altre forze dell’ordine per riuscire a svolgere il proprio lavoro, continuando a rischiare per la propria incolumità".

"Non chiedevamo delle risoluzioni estreme - sottolineano i sindacati - In attesa che si insediasse un qualche responsabile, che potesse dare al via a delle azioni tese alla salvaguardia dell’incolumità del personale avevamo chiesto di sospendere l’obbligatorietà da parte dell’autista della vendita dei biglietti a bordo e della controlleria; la presenza di un responsabile in ufficio Movimento ben oltre le 19.30, la presenza di un responsabile nelle autostazioni nei momenti di maggior criticità, un numero maggiore di controllori e verificatori lungo le linee extraurbane".

Dato il silenzio dell'azienda in merito è stato proclamato uno sciopero di 4 ore.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, autisti aggrediti e non tutelati: proclamato lo sciopero

VicenzaToday è in caricamento