rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Economia Contrà delle Gazzolle

Strade, 4 milioni in meno spesi dalla Provincia di Vicenza: "Colpa del Patto di stabilità"

Presentato in contrà Gazzolle il bilancio 2013 di Vi.Abilità, approvato dall'ente commissariato. Riduzione delle attività del 20%, mentre aumentano gli interventi di emergenza

Il bilancio 2013 di Vi.Abilità Spa, braccio operativo della Provincia per la gestione dei quasi 1300 km di strade di competenza, si chiude con un utile netto di euro 14.488 (6.250 precedente esercizio). Provincia di Vicenza, che possiede quote per il 95%, e Veneto Strade, proprietaria del rimanente 5%, lo hanno approvato lo scorso 15 aprile dopo la dettagliata Relazione sulla Gestione dell’Amministratore Unico Mariano Vantin e il parere positivo del Collegio Sindacale. Il valore della produzione è stato di euro 14.918.450 (18.638.806 nel precedente esercizio).

RIDUZIONE Si registra una riduzione di circa il 20% rispetto l’anno precedente, che conferma la riduzione dello scorso anno (-13% nel 2012 rispetto al 2011). Questo è dovuto al fatto che la Provincia, dovendo rispettare i vincoli del “Patto di Stabilità” imposti dal Governo, è costretta a ridurre i finanziamenti per investimenti a favore di Vi.abilità e ciò finisce per penalizzare le nuove opere e le manutenzioni sul territorio. Infatti nel 2013 sono stati pagati SAL (Stati d’avanzamento dei Lavori) per un importo complessivo di euro 646.976 contro i 2.598.920 euro dell’anno precedente (-1.951.944). Sono diminuiti anche gli interventi di manutenzione programmata delle strade esistenti (-226.228), nonché i servizi di ordinaria manutenzione (-956.523) a seguito anche della riduzione del canone di 800.000 € da parte della Provincia.

PARI Sono rimasti sostanzialmente invariati gli importi per i seguenti servizi: - sfalcio erba che ammonta a 385.961 euro (-31.134 rispetto al 2012) - potature che ammonta a 59.136 euro (+2.064 rispetto al 2012) Mentre c’è stata una diminuzione per: - segnaletica stradale pari a 363.572 euro (-161.846 euro rispetto l’anno precedente). I Servizi di somma urgenza sono aumentati ad euro 213.062 contro i 126.158 euro del 2012. Un notevole aumento del costo si è ottenuto invece per i servizi invernali, dallo sgombero della neve ai trattamenti antighiaccio, pari ad euro 1.790.288, ben 507.765 euro in più rispetto al 2012. Questo è dovuto alle abbondanti nevicate e gelate che si sono verificate nel 2013 rispetto all’anno precedente.

PERSONALE Invece, un’importante riduzione della spesa ha riguardato il personale, pari ad euro 5.638.794 (- 209.466 rispetto al 2012). L’organico della società, al 31.12.2013 è sceso a 105 dipendenti (-2 unità rispetto al 31.12.2012). Di fatto l’azienda dal 2007 non assume più personale neanche in sostituzione delle uscite per pensionamenti. Questa scelta, concordata con la Provincia di Vicenza, ha permesso di contenere fortemente il costo del personale nel corso degli anni. La Società ha pertanto messo in atto una costante attività di riorganizzazione dei vari settori al fine di mantenere comunque l’efficienza operativa dei vari settori. 

INVESTIMENTI Nel 2013 sono state realizzate le seguenti opere: - Rotatoria sulla SP349 Costo, a Canove di Roana (euro 475.000) - Rotatoria sulla SP 103 Valdiezza a Sovizzo (euro 625.000).

TRAFORO Come noto, la società gestisce dal 2009 l’infrastruttura stradale a pagamento (Tunnel) di collegamento fra le città di Valdagno e Schio. Nell’esercizio del 2013 si è registrato un significativo incremento complessivo dei transiti che hanno raggiunto quota 1.612.500 (+ 2,5%) che hanno comportato un introito da pedaggio pari a € 2.653.174 (+63.588). Si precisa che negli ultimi 4 esercizi non sono stati applicati adeguamenti delle tariffe di pedaggio, nonostante l’inflazione e l’aumento dell’aliquota IVA dal 20 al 22%. Pertanto, mantenendo invariate le tariffe l’utenza ha potuto beneficiare, in termini reali, di una riduzione effettiva del costo del pedaggio.

"Il bilancio che è stato approvato, conferma che la società Vi.Abilità SpA consolida sempre meglio il suo ruolo nella gestione della rete stradale provinciale e mette in evidenza che l’organizzazione tecnica ed amministrativa della Società risulta essere efficiente e rigorosa - scrive il presidente Attilio Scheck in una nota - Per questi risultati devo ringraziare i Direttori dell’Area Amministrativa Rag. Rosario Ascione e di quella Tecnica Operativa Ing. Sandro Morandotti, nonché il Dirigente del Settore Tecnico operativo, il personale interno e tutto il personale dislocato nei diversi Centri del territorio provinciale. Voglio anche sottolineare il lavoro svolto in sinergia con la Provincia, al fine di ottenere una viabilità provinciale sempre più sicura e più fluida nell’interesse dei cittadini e delle imprese".

"Queste sono le nostre linee guida, anche se continuano a ridursi le risorse per investimenti in nuove opere, a causa del ben noto Patto di Stabilità che la Provincia è costretta a rispettare - presegue la nota - Tutti i lavori appaltati e in corso di realizzazione stanno procedendo con regolarità e tutte le fatture dei Lavori vengono liquidate alle imprese rispettando i termini di pagamento. E così pure anche per tutte le aziende locali che svolgono attività di manutenzione della rete stradale; questo significa impegno e correttezza nei confronti delle imprese, specialmente in questo periodo di crisi economica. L’Assemblea dei Soci, rappresentata dalla Dott.sa Bazzan Caterina per la Provincia di Vicenza (su delega del Commissario Dott. Attilio Schneck) e dal Dott. Giuseppe Franco per Veneto Strade S.p.A., ha approvato e manifestato apprezzamento nei confronti dell’attività di gestione della società, così come parere favorevole è stato espresso dal Collegio Sindacale composto dal Dott. Enrico Fiorin, Presidente, dalla Dott.ssa Miriam Palma e dal Prof. Luciano Zerbaro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade, 4 milioni in meno spesi dalla Provincia di Vicenza: "Colpa del Patto di stabilità"

VicenzaToday è in caricamento