Economia

Stagionali agricoli dimenticati dai ristori: scatta la mobilitazione

Dall’inizio della pandemia i lavoratori hanno ricevuto soltanto due misure di sostegno (a marzo e ad aprile del 2020). "In tutti gli altri interventi a sostegno non sono stati mai presi in considerazione”

Giovedì mattina Fai-Flai-Uila (rispettivamente categorie dei lavoratori agricoli e agroalimentari di Cisl-Cgil-Uil) sono state audite dalle Commissioni Bilancio e Finanze del Senato. “La Flai Cgil - affermai segretario vicentino Giosuè Mattei -, ha ribadito la gravità delle discriminazioni a danno delle lavoratrici e dei lavoratori agricoli che hanno ricevuto, dall’inizio della pandemia, soltanto due misure di sostegno (a marzo e ad aprile del 2020). In tutti gli altri interventi a sostegno dei lavoratori non sono stati mai presi in considerazione”.

“Registriamo tuttavia una forte sproporzione tra gli interventi destinati alle imprese e quelli per i lavoratori - prosegue Mattei, segretario generale Flai Cgil di Vicenza e componente della segreteria regionale -, che hanno subìto un calo delle giornate lavorative molto importante e che non hanno beneficiato di nulla, neanche della possibilità di richiedere l’ammortizzatore sociale”. 

Spiega Mattei: “Parliamo degli stagionali agricoli, dei lavoratori degli agriturismi, del florovivaismo, dei lavoratori “fragili” che non avendo giornate accantonate non hanno potuto nemmeno presentare la domanda per la disoccupazione agricola”. 

Inoltre, il segretario generale della Flai vicentina spiega che non è la semplificazione dei voucher che potrà contribuire al rilancio del settore, “perché si tratta di strumenti che, semplificati, aumenterebbero il caporalato e lo sfruttamento”.  

Tutti questi temi, legati alle rivendicazioni della delle sigle che rappresentano i lavoratori del settore, secondo la Flai vanno affrontati con urgenza. Per questo sabato 10 aprile le lavoratrici ed i lavoratori agricoli manifesteranno in tutte le piazze d’Italia, sotto le Prefetture. Mobilitazione che prenderà forma anche a Vicenza a partire dalle ore 9 (e fino alle 11) in contrà Gazzolle con un sit in rispettoso delle norme anti-covid.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stagionali agricoli dimenticati dai ristori: scatta la mobilitazione

VicenzaToday è in caricamento